Pillola anticoncezionale per uomo: progressi verso la vendita

By | 19 marzo 2018

pillola-contraccezione-uomoFarebbero ben sperare le sperimentazioni, negli Usa, del pillolo, o meglio la pillola anticoncezionale per uomo. Dmau, diminutivo di dimetandrolone undecanoato si assume per via orale e potrebbe diventare una delle più grandi scoperte della scienza contemporanea. La pillola anticoncezionale per il ‘sesso forte’, secondo gli studiosi americani è sicuro e scongiura gravidanze indesiderate. Da una ricerca svolta su 83 uomini, negli Usa, il pillolo si è mostrato efficace. Di tale farmaco si è discusso anche durante Endo 2018, 100esimo convegno annuale dell’Endocrine Society.

Soppressione del testosterone

Stephanie Page, autrice dello studio e docente di medicina all’università di Washington, a Seattle, ha parlato di ‘risultati promettenti, senza precedenti’ nel campo dello studio mirato a formulare ‘un prototipo di pillola anticoncezionale maschile’. I volontari hanno assunto la pillola anticoncezionale una volta al giorno, per 28 giorni, mentre mangiavano. Il Dmau ha provocato una forte soppressione dei livelli di testosterone. Il medicinale è stato ideato e testato presso i laboratori dei National Institutes of Health americani, specialmente presso l’Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development, che tra l’altro ha finanziato la sperimentazione. ‘Dmau rappresenta un importante passo avanti verso il pillolo’, dice la Page, secondo cui tanti uomini prediligono tale strumento, ovvero ‘un prodotto da assumere per via orale una volta al giorno e con effetto reversibile, piuttosto che iniezioni o gel topici a lunga durata d’azione, anch’essi allo studio’.

Combinazione di ormoni

Una pillola anticoncezionale per uomini è dunque all’orizzonte dopo che i primi test hanno dimostrato che una compressa al giorno funziona ed è sicura per evitare gravidanze indesiderate. Lo studio che ha portato alla scoperta del pillolo, però, è stato lungo e faticoso. Come le pillole anticoncezionali per le donne, anche quella per gli uomini contengono una combinazione di ormoni: uno androgeno (testosterone) e uno progestinico. La pillola maschile dunque è simile a quella femminile. L’unica differenza è che ancora non è in vendita. Test, negli ultimi anni, sono stati condotti anche in Gran Bretagna. A sottolineare l’efficacia del pillolo era stato anche il magazine scientifico Endocrine Society Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, che aveva pubblicato lo studio diretto da Mario Philip Reyes Festin dell’Oms. Sarà pure efficace, ma è possibile che l’anticoncezionale maschile non abbia effetti collaterali?

Vincenzo Toscano, docente ordinario di Endocrinologia a Roma, ha spiegato: ‘Il contraccettivo maschile è costituito da testosterone e precisamente norethisterone enanthate combinato con 1000-mg testosterone undecanoate. Infatti il testosterone assunto dall’esterno, blocca la funzione ipofisaria. In termini più semplici, impedisce la produzione di spermatozoi. Dunque il paziente diventa sterile, non immediatamente perché bisogna considerare che la spermatogenesi si rinnova ogni 72 giorni, anche se per raggiungere livelli di non fecondità ci sono volute nella sperimentazione 24 settimane’. La pillola anticoncezionale per uomini ha ripercussioni sul piano ormonale? Toscano sostiene che non sussiste alcun tipo di problema al riguardo, ravvisandosi solo ‘un incremento dei livelli di testosterone circolante e modica diminuzione del volume testicolare, se assunto a lungo’.

Sugli effetti collaterali l’esperto ha precisato: ‘In alcuni casi il problema potrebbe essere un aumento dell’acne e della aggressività, come si è osservato nella sperimentazione che è stata infatti sospesa in anticipo. In generale si può prevedere anche un incremento dei globuli rossi e di conseguenza si può prevedere un maggior rischio alla trombosi’.

Un gel contraccettivo

loading...

Sta per arrivare, dunque, un nuovo e portentoso contraccettivo maschile. Si parla da vari anni di contraccettivi ormonali maschili e ora siamo a una svolta epocale. Gli studiosi del National Institute of Child Health and Human Development hanno annunciato che dal prossimo aprile sperimenteranno su oltre 400 coppie, nel Regno Unito, Italia, Usa, Svezia, Cile Kenya un gel contraccettivo. Sì, avete capito bene, un gel per evitare gravidanze sgradite.

Il suddetto gel contiene testosterone e progestina. Dove va applicato il gel? Sicuramente non dove molti di voi stanno pensando. Gli esperti affermano che basta spalmarne, quotidianamente, un po’ sulle braccia e sulle spalle. Il test deve ancora iniziare ma è da tempo che sta facendo discutere. I volontari dovranno spalmarsi il gel per almeno 4 anni, durante i quali saranno controllati dai ricercatori. Le donne sperano che i test avranno esiti promettenti perché così potranno abbandonare i loro contraccettivi.

L’anno scorso alcuni esperti in materia avevano asserito che il nuovo composto ormonale è efficace nel 96% dei casi, quindi è una valida alternativa ad altre strategie anticoncezionali. Non solo: una volta sospesa l’iniezione di ormoni, il 95% degli uomini ha riacquistato la fertilità. L’unica preoccupazione degli esperti sarebbero gli effetti collaterali, come l’ansia, la depressione e i disturbi dell’umore, che hanno colpito circa il 5% dei volontari. ‘È possibile che anche solo modificando la tempistica delle iniezioni si possano avere minori effetti collaterali, particolarmente quelli correlati all’umore’, dicono gli studiosi. Sono anni che gli scienziati compiono sperimentazioni per creare la pillola anticoncezionale per uomini. Tanti test sono stati condotti in Cina, dove il controllo delle nascite da parte delle autorità è alquanto severo.

Effetti collaterali

Fino ad oggi qualsiasi tentativo di creare un contraccettivo maschile è stato arginato dalle ansie per gli effetti collaterali, come i dubbi sulla reversibilità. Molti scienziati temono che il pillolo possa privare per sempre della fertilità chi l’assume. Lo studioso Ventura, però, aveva spiegato che la pillola anticoncezionale maschile è come una vasectomia chimica temporanea, quindi sarebbe esente da rischi. ‘La nostra tecnica offre vantaggi perché non è ormonale quindi gli uomini non avranno paura di ricorrervi, è facilmente reversibile, quindi i giovani potranno usarla… Esiste già un farmaco che sopprime una delle due proteine, ma non è stata ancora trovata una sostanza chimica da cui derivare un farmaco in grado di bloccare la seconda proteina’, aveva aggiunto lo scienziato.

In base a quanto affermato da diversi scienziati, la pillola anticoncezionale per uomini non dovrebbe avere effetti collaterali, o comunque questi saranno inferiori a quelli che producono le pillole per donne. Speriamo che, una volta in commercio, il pillolo non crei problemi e che gli uomini non accusino malori o disturbi di vario tipo. Ricordiamo che la Bayer è stata condannata a risarcire 651 donne americane con 142 milioni di dollari. Le pillole anticoncezionali vendute dall’azienda farmaceutica tedesca avrebbero provocato embolie in alcuni casi mortali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *