Alessandria, infermiera taglia dito neonata per sbaglio

By | 3 giugno 2016

Dito scambiato per garza

Difficile, per un giudice, prendere una decisione in casi come questo. Un’infermiera dell’Ospedale Civile di Alessandria ha commesso un gravissimo errore: ha reciso un dito della mano destra di una neonata. L’infermiera ha scambiato il dito per una garza e, senza pensarci su, ha reciso la parte finale dell’arto, provocando un grosso dolore fisico alla piccola e un immenso dolore morale ai suoi genitori e parenti. Un errore pazzesco, inconcepibile, commesso proprio da chi avrebbe dovuto garantire l’incolumità della neonata. La principale preoccupazione di ogni genitore è che i propri figli nascano sani ma, come testimoniano questi episodi, negli ospedali ci sono altre, gravi insidie. L’infermiera di Alessandria ha causato alla neonata un’amputazione permanente che tra l’altro è stato impossibile fronteggiare vista la tenera età della paziente: un’eventuale anestesia generale finalizzata a un intervento chirurgico avrebbe messo in pericolo la sua incolumità. Niente da fare. Per colpa di un sanitario, una bimba resterà prima della parte finale del dito indice della mano destra.

Ospedale e infermiera denunciati

I genitori della neonata, ovviamente tristi e sconcertati, hanno già denunciato l’Ospedale Civile di Alessandria e l’infermiera. I medici del nosocomio di Alessandria, quando hanno scoperto l’errore della collega hanno immediatamente disposto il trasporto della minore presso l’Ospedale Regina Margherita di Torino, dove i medici non hanno fatto altro che ricucire la ferita: un tentativo di riattaccare l’arto mancante sarebbe stato, infatti, pregiudizievole per la piccola.

loading...

Un episodio traumatico quello avvenuto ad Alessandria giorni fa, che purtroppo offusca gli importati risultati ottenuti recentemente dalla Sanità italiana. La piccola aveva una garza sulla mano per una flebo di glucosio. Dopo la nascita, infatti, i medici riscontrarono nella neonata una piccola mancanza di glucosio. L’infermiera riuscirà ancora a svolgere il suo mestiere serenamente? Noi abbiamo i  nostri dubbi. Riuscireste, voi,  a svolgere una professione dopo aver tranciato un dito a una bimba?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *