Cronaca

Arezzo, regala del pane a uno sconosciuto: l’inattesa ricompensa

Arezzo, negoziante regala pane a un uomo e viene ricompensatoPaolo Filippini, negoziante di Castelfranco Piandiscò, in provincia di Arezzo, aveva regalato un po’ di pane a uno sconosciuto che, a fine giornata, era entrato nel suo supermarket. Paolo, 48 anni, aveva donato a quell’uomo una parte dell’ultima pagnotta che aveva serbato per la sua famiglia. Un gesto di estrema gentilezza che, a quanto pare, quello sconosciuto ha considerato moltissimo. Il signor Filippini non immaginava certamente che la persona a cui aveva regalato il pane fosse un diplomatico, un ‘pezzo grosso’ che stava visitando la città. La scoperta è stata fatta qualche giorno dopo. Si dà il caso, infatti, che quel pane era stato ricevuto da Louis Lawrence Bono, ambasciatore americano presso la Santa Sede. Il titolare del negozio ha rivelato che quell’uomo e un’altra persona erano entrati e gli avevano fatto capire, in inglese, che cercavano un po’ di pane. Lui allora, senza remore, aveva diviso in due parti l’unico filone che gli era rimasto, dandone una porzione al cliente.

Il pane gratis

Per quel pezzo di pane, Paolo Filippini non aveva chiesto nulla, neanche un centesimo, al cliente che parlava inglese. Un’azione di estrema gentilezza che aveva colpito non poco il cliente. Dopo qualche giorno, il signor Filippini aveva notato una serie di auto blindate fermarsi davanti al suo negozio. Da una di quelle vetture era sceso l’uomo misterioso a cui aveva donato lo scampolo di pane. ‘Quando ho visto quella carovana mi è quasi venuto un colpo. Prima è entrato un signore che mi ha chiesto se poteva bonificare il mio negozio, come fanno quando arrivano personaggi importanti; poi dall’auto argentata è sceso lui, l’uomo del pane. E io sono rimasto a bocca aperta’, ha affermato il negoziante toscano, aggiungendo che l’ambasciatore americano era voluto tornare nel suo locale per esprimere riconoscenza in modo particolare, ovvero acquistando 8 kg di carne e promettendo un dono una volta rientrato a Roma.

Lawrence Bono stupito dalla gentilezza del negoziante toscano

Louis Lawrence Bono è rimasto colpito dalla cordialità del commerciante toscano ed ha voluto ringraziarlo a suo modo. Questa storia sembra tratta da un romanzo ma è accaduta veramente, a Ferragosto, nel piccolo centro in provincia di Arezzo. Un episodio che fa riflettere su quanto siano importanti la gentilezza e l’altruismo. Se il negoziante toscano si fosse comportato da incivile, il diplomatico avrebbe certamente avuto un brutto ricordo di Arezzo e dell’Italia in genere; invece non è stato così. Anche noi vogliamo ringraziare il signor Paolo Filippini. L’Italia sarebbe migliore, più bella e meno problematica, se tutti fossero come lui.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.