Arnasco, palazzo esplode per fuga di gas: vigili del fuoco scavano tra le macerie

By | 16 gennaio 2016

Palazzo crolla nel Savonese: vittimeUna fuga di gas che fa danni, anzi provoca una tragedia. Siamo ad Arnasco, nel Savonese. Ieri sera una palazzina di due piani è crollata forse per una fuga di gas

 

loading...

Il bilancio provvisorio del dramma parla di due morti e vari feriti. Sul posto sono subito accorse 4 squadre dei vigili del fuoco, che hanno iniziato a scavare sotto le macerie.

I pompieri hanno ricevuto la segnalazione alle 3.21. Il botto è stato così potente da essere avvertito anche dagli abitanti di Albenga, cittadina distante circa 10 km. Nello stabile risiedevano 6 persone. I vigili del fuoco stanno facendo il possibile per trovare eventuali sopravvissuti.

Al primo piano dell’edificio viveva una coppia di anziani: l’uomo è morto; la moglie, invece, è stata subito trasportata in ospedale, dove versa in gravissime condizioni. I vigili hanno anche scoperto il cadavere di un altro uomo, probabilmente extracomunitario, che non è stato ancora identificato.

I vigili del fuoco sono alla ricerca delle 3 persone che mancano all’appello. Al lavoro anche le unità cinofile. L’ausilio dei cani rende la ricerca più efficace.

Alfredino Gallizia, sindaco di Arnasco, è affranto per il dramma avvenuto nelle ultime ora nella cittadina che amministra:

“Io sono sul luogo del disastro dalle 4 di notte. E’ stata un’esplosione tremenda che ha completamente distrutto l’edificio, si è sentita a chilometri di distanza. Nell’edificio, una vecchia palazzina, c’erano 4 appartamenti. Ci sono 4 morti. L’esplosione è avvenuta verso le 3.15″.

Il primo cittadino di Arnasco ha sottolineato che il terribile episodio è stato frutto di una fuga di gas, ma ancora non si conosce il motivo per cui si sia generata:

“Che l’esplosione sia stata provocata da una fuga di gas è una certezza. Ora c’è da capire da cosa sia stata generata. Gli ambienti erano tutti saturi. Alcuni danni sono stati riportati anche dalle case intorno. Le finestre delle case nella zona circostante sono state completamente distrutte. Al momento ci sono tante persone al lavoro, tanti soccorritori che stanno lavorando alacremente per trovare i dispersi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *