Bimba di 6 anni chiusa in valigia dal padre prima del viaggio in Grecia

By | 18 agosto 2017

Ancona, bimba chiusa in valigia dal papàUn uomo ha chiuso la figlioletta di 6 anni in una valigia prima di imbarcarsi e recarsi in Grecia. E’ successo ad Ancona. Il papà aveva fatto credere alla figlioletta che stava giocando. La piccola aveva creduto al genitore e si era messa nella valigia. In realtà non era un gioco. L’uomo, che si sta separando dalla mamma della minorenne, temeva che la donna si opponesse al viaggio in Grecia della piccola. Nonostante la forte affluenza di turisti, al porto di Ancona, i controlli del personale di sicurezza sono stati stringenti. Gli agenti sono rimasti di stucco quando hanno aperto la valigia dell’uomo milanese: all’interno c’era la bimba, tra l’altro allegra e sorridente. Subito i poliziotti hanno chiamato la madre della piccola, che, sbigottita, si è precipitata ad Ancona. La storia, comunque, ha avuto un lieto epilogo: dopo un breve dialogo, moglie e marito si sono accordati sul viaggio della bambina in Grecia. La minorenne, dunque, trascorrerà alcuni giorni col padre e la prossima settimana tornerà a Milano dalla madre.

Le storie di genitori separati con figli

Il personale di bordo, ad Ancona, lo ha bloccato ed ha chiamato la moglie dopo aver scoperto che nella sua valigia c’era una bimba, sua figlia. Non è la scena di un film di spionaggio ma quanto accaduto recentemente in Italia. Se non fosse per la circostanza della valigia, il fatto presenta analogie con molte storie di genitori separati con figli. Quando ci si separa e si hanno bimbi non è sempre semplice prendere decisioni condivise. I genitori hanno spesso opinioni differenti riguardo all’educazione e al tempo libero dei figli. La mamma milanese, ad esempio, non voleva che la figlia si recasse in Grecia col padre e per questo non aveva consegnato all’uomo la carta d’identità valida per l’espatrio della minore. Il papà, allora, è ricorso ai rimedi estremi.

‘Infilati qui dentro che poi chiudo’

Dopo aver prelevato la figlia dalla casa della madre, il padre milanese, senza ovviamente dire nulla alla donna, si era recato al porto di Ancona ed aveva detto alla bimba: ‘Dai, infilati qui dentro che poi chiudo, e ce ne andiamo al mare, sulla nave da crociera’. Il papà separato credeva di avercela fatta, e invece ha dovuto fare i conti con il personale addetto ai controlli antecedenti all’imbarco. Non appena hanno aperto quella valigia, gli agenti si sono trovati davanti a una bimba vivace e sorridente. Alla fine, papà e mamma si sono messi d’accordo e alla minorenne è stato concesso di recarsi in Grecia col padre e la nuova compagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.