Bimbo di 13 mesi cade dal letto: il miracolo dei chirurghi campani

By | 25 luglio 2017

Cade dal letto a 13 mesi: Davide salvato da medici e infermieri di AvellinoLode a un team di chirurghi, infermieri e anestesisti dell’Azienda ospedaliera ‘San Giuseppe Moscati’ di Avellino, che ha saputo salvare Davide, un bimbo di 13 mesi caduto improvvisamente dal letto. Il piccolo, senza il tempestivo intervento dei chirurghi del nosocomio campano, sarebbe molto probabilmente deceduto. Davide era caduto dal letto lo scorso 11 luglio 2017. I genitori, residenti in Svizzera per motivi di lavoro, erano tornati ad Avellino per trascorrere le vacanze. Un ‘buen retiro italiano’ che non sarebbe stato molto buono se il personale sanitario dell’ospedale di Avellino non si fosse dimostrato veloce ed abile. Il piccolo Davide, nella caduta, aveva riportato un tremendo ematoma epidurale. Medici ed infermieri si erano subito resi conto che il trauma era troppo profondo. Non si doveva perdere tempo. Davide era in pericolo di vita e per lui sarebbe stato rischioso anche il trasferimento all’ospedale ‘Santobono’ di Napoli. L’operazione d’urgenza era l’unica soluzione. Alla fine la scelta si è rivelata giusta.

Davide salvo dopo diverse settimane in Rianimazione

loading...

Il piccolo Davide ha trascorso varie settimane in Rianimazione ed ora è salvo. I genitori adesso ringraziano i chirurghi, gli infermieri e gli anestesisti dell’Azienda ospedaliera ‘San Giuseppe Moscati’ di Avellino. Davide era caduto dal letto ed aveva perso i sensi. La botta aveva causato un ematoma che, grazie all’operazione, era stato rimosso. Un’operazione durata più di 2 ore. I chirurghi hanno creato una sorta di ‘sportello’ nel cranio di Davide. Maurizio Magliulo, neurochirurgo che ha coordinato l’intervento, ha affermato: ‘Se non fossimo intervenuti subito, sono certo che non ce l’avrebbe fatta. Le sue dimissioni ripagano la grande responsabilità che l’equipe chirurgica si è assunta, insieme alla consapevolezza di aver donato a Davide una lunga aspettativa di vita, salutata dal suo indimenticabile sorriso’.

Soddisfazione immensa per la sanità campana

La storia di Davide rappresenta un grande orgoglio per la sanità campana. Il minore, dopo la caduta dal letto, aveva perso coscienza ed era stato trasportato in ospedale in gravissime condizioni. I medici lo hanno salvato e la storia ha avuto un lieto epilogo. Davide, però, non è stato il primo bimbo a cadere dal letto. 9 anni anni fa, a Vedano Olona (Varese), la caduta dal divano di casa costò la vita ad Alessio, un bimbo di soli 6 mesi. Il piccolo passò a miglior vita al Circolo di Varese, dopo la corsa disperata in ambulanza. L’impatto con il pavimento, dopo la caduta dal salotto, alto una quarantina di centimetri, non lasciò scampo al minorenne. Eppure, dopo la botta, Alessio non aveva perso coscienza. Stava bene. I genitori decisero di portarlo in ospedale solo per un controllo. I medici dell’ospedale del Ponte di Varese non notarono nulla di particolare e per questo fecero tornare Alessio a casa. Dopo qualche ora, però, il piccolo iniziò a sentirsi male. Non riusciva a respirare bene e i genitori furono costretti a chiamare il 118. L’ambulanza arrivò subito ma il cuore del bimbo smise di battere un’ora dopo il ricovero in ospedale. Un dolore immenso per i genitori e i parenti di Alessio, nonché per tutta la comunità vedanese. Un abitante di Vedano Olona disse: ‘Siamo molto vicini alla famiglia, una cosa del genere non può capitare a un bimbo di soli sei mesi’. Noi aggiungeremmo: ‘Una cosa del genere non dovrebbe capitare a nessuno’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *