Bimbo rischia di annegare in piscina finlandese, nessuno lo aiuta: VIDEO

By | 11 giugno 2017

Helsinki, bimbo rischia di annegare in piscina: il videoSe non ci fosse un video a comprovare quello che è accaduto nelle ultime ore in una piscina di Helsinki, forse pochi ci avrebbero creduto. E’ inconcepibile, infatti, l’inerzia di diverse persone in piscina. Un bimbo di 5 anni era in difficoltà, stava per annegare, e nessuno faceva nulla, nessuno lo aiutava. A testimoniarlo sono i filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza. Immagini forti che non fanno certo bene alla reputazione dei finlandesi sul campo della solidarietà. Il piccolo si dimena in acqua, impaurito, e nessuno fa nulla. La madre lo aveva lasciato in quel punto perché doveva recarsi in sauna.

Il disinteresse dei natanti di Helsinki

Un bimbo di 5 anni che si dimena in acqua, in una piscina di Helsinki, e i natanti incuranti continuano ad interessarsi degli affari propri. Non è la trama di un film ma quello che è accaduto veramente in Finlandia. Alla fine il minore, lasciato solo dalla mamma, recatasi in sauna, ha perso conoscenza. Un utente ha postato il video inquietante, sottolineando che il ragazzino era stato lasciato solo, senza nessuno che si prendesse cura di lui. Alla fine, una donna ha notato il corpo del bimbo che galleggiava ed è intervenuta. Il piccolo è stato rianimato e, fortunatamente, non ha subito nessun danno cerebrale. Questo episodio, però, poteva avere un epilogo triste.

Piscine pericolose per i più piccoli

Il video pubblicato sul web mostra il bimbo che si agita in mezzo alla gente ma, stranamente, nessuno si accorge di lui. Una donna lo guarda ma non lo aiuta, forse perché non crede che necessiti di aiuto. Scene sconcertanti quelle che provengono dalla Finlandia, dove sembra regnare la totale indifferenza. Il minorenne avrebbe tentato più volte di afferrare un palo, al lato della piscina, ma è stato trascinato verso il centro dal flusso d’acqua. Nessuno si era reso conto che quel bimbo stava lottando per raggiungere il bordo della piscina, che cercava aiuto. Alla fine, il bimbo è rimasto sott’acqua per circa un minuto. L’intervento di una donna si è rivelato provvidenziale.

Il filmato è stato visualizzato 173.000 volte. Un video agghiacciante, che testimonia la pericolosità delle piscine per i più piccoli. Quando i minori si trovano nelle vicinanze delle vasche devono essere sempre sorvegliati perché i pericoli sono dietro l’angolo. Per ridurre al minimo i rischi sarebbe bene che ogni bimbo impari presto a restare a galla e, comunque, apprenda le regole basilari del nuoto. Lo ha sottolineato anche il pediatra Angelo Milazzo: ‘Fin dalla prima infanzia è indispensabile che ogni bambino raggiunga una sufficiente capacità natatoria. Bisogna però preservare bambini e ragazzi dai pericoli correlati all’ambiente delle piscine come traumi, infezioni, perfrigerazioni, oltre all’eventualità più tragica, rappresentata dagli annegamenti’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.