Cade dal trattore del nonno: bimbo di un anno morto al Meyer

By | 22 ottobre 2017

Capannori, sale sul trattore del nonno e cade: morto a un annoSi trovava insieme al nonno suo trattore spento ma, per cause che dovranno essere accertate, è caduto. La corsa disperata all’ospedale pediatrico Meyer, a Firenze, è stata vana. Un bimbo di un anno, residente a Capannori (Lucca), è morto per le gravi ferite riportate. Fatale, secondo fonti sanitarie, sarebbe stato un trauma cranico. Si dovrà fare luce sulla vicenda. Di certo c’è che il piccolo si trovava su un trattore fermo insieme al nonno. Gli operatori sanitari subito accorsi sul luogo della caduta, hanno trasportato il bimbo nel nosocomio pediatrico fiorentino mediante elisoccorso. Il piccolo si è spento ieri mattina, alle 6.30. Come potrà vivere adesso il nonno? Secondo le prime indiscrezioni, l’uomo teneva in braccio il minore ma improvvisamente gli è scivolato dalle braccia. Il bimbo ha fatto un bel volo, fatale per persone della sua età. Il piccolo si chiama Francesco Cortopassi. Era una giornata felice. Il nonno era in campagna con i nipotini, come al solito, poi la tragedia, la rovinosa caduta. Francesco è caduto sul suolo di testa.

Bimbo in gravi condizioni

I medici del Meyer hanno fatto il possibile per salvare il bimbo di un anno che era caduto dal trattore del nonno ma contro il destino non si può nulla. Il personale sanitario, alla fine, si è dovuto rassegnare, ha dovuto gettare la spugna e dichiarare il decesso del piccolo Francesco Cortopassi.

I genitori, i parenti e la piccola comunità di Capannori sono addolorati. Una tragedia che si poteva evitare? Presto per dirlo. Lo accerteranno gli investigatori. Era opportuno che il nonno facesse salire Francesco sul trattore, anche se spento? Il pm sta decidendo se disporre o meno l’esame autoptico sul corpicino del piccolo Francesco.

Una bella giornata di sole da trascorrere con i nipoti

Il dramma risale allo scorso venerdì, 20 ottobre 2017. Francesco e il nonno si trovavano in una zona di campagna, tra le frazioni di Lappato e Gragnano, in provincia di Lucca. L’area è piena di villette e campi, tanti campi. Proprio in un appezzamento di terreno si è consumata la tragedia. Il nonno aveva profittato della bella giornata di sole per trascorrere un po’ di tempo all’aperto con i nipotini.

I piccoli (specialmente chi ha figli o nipoti lo sa bene) restano affascinati solitamente davanti ai veicoli a motore. Il piccolo Francesco e suo fratello, 6 anni, erano rimasti meravigliati davanti a quel trattore. Avevano chiesto al nonno se potevano salirci. L’uomo li ha accontentati.

Una volta salito sul veicolo, il nonno si è seduto al posto di guida. All’improvviso il bimbo di un anno gli è scivolato dalle braccia ed è finito per terra. Una caduta rovinosa. Perché il piccolo è caduto?

In base a una prima ricostruzione, il piccolo è scivolato dalle braccia del nonno perché questo avrebbe effettuato un movimento sbrigativo per far salire anche l’altro nipote, o per evitare che si allontanasse. Il punto da cui il minorenne è caduto non dista molto dal suolo (circa un metro e mezzo, ndr). Ci si è messa la sfortuna, però. Francesco è caduto di testa. Una botta violenta al capo. Il bimbo ha riportato un grave trauma cranico. Ora spetta ai carabinieri effettuare tutti i rilievi del caso per ricostruire la dinamica dell’incidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *