Cane lanciato dal finestrino dell’auto con bocca e zampe legate

By | 15 aprile 2018

cane-auto-ferite-I funzionari del Chesterfield County Animal Services, a Chesterfield (Carolina del Sud) stanno indagando su un vergognoso caso di crudeltà sugli animali. Un cane di piccola taglia è stato ritrovato sulla strada, mercoledì scorso, con la bocca e le zampe legate. Qualcuno l’aveva lanciato dal finestrino dell’auto. La scena è stata notata da un automobilista che si trovava dietro alla vettura da cui era stato lanciato l’animale. Adesso il cagnolino è in cura presso il Sandy Memorial Animal Hospital di Hartsville. Sembra che abbia riportato la frattura della mascella. Poteva andare peggio. E’ stato importante il tempestivo intervento dei veterinari, contattati dall’automobilista che aveva assistito al vergognoso episodio.

Non pensava che fosse un cane

Quando ha visto quella cosa uscire dal finestrino della vettura davanti non ha pensato che fosse un essere vivente, un cane. Poi, l’automobilista se n’è reso conto ed ha chiamato il 911 (numero delle emergenze statunitense). La dottoressa Nicki Taylor e i colleghi del Sandy Memorial Animal Hospital hanno deciso di chiamare il cane ‘Handsome Henry’.

Taylor ha parlato di un caso molto preoccupante di crudeltà sugli animali: ‘Non ho davvero parole per quanto accaduto di recente, è una situazione davvero sconvolgente. Ovviamente ho visto cani che sono appena stati abbandonati in un cortile, lasciati soli e senza cura. Ciò è già abbastanza grave, ma questa è una situazione completamente diversa, perché questo cane è stato abusato, è stato buttato fuori dalla sua auto, come se non avesse alcun valore. La cosa che fa male ed è incredibile di questo cani è che, meno di 24 ore fa, è stato buttato fuori da una macchina… Oggi è disposto (il cane, ndr) ad accettare l’amore, vuole essere amichevole, ma è poco fiducioso. Non si può incolpare per questo ma sarà un ottimo cagnolino per qualcuno’.

Ora il cane è in buone condizioni

La dottoressa che ha assistito il cagnolino ha detto che l’animale, nonostante tutto quello che ha passato, è in buone condizioni. E’ tenace e vitale: ‘Onestamente, per quello che ha passato è in condizioni abbastanza buone, non sembra avere le zampe rotte, niente del genere, cammina bene, sicuramente non ha costole rotte, non ha dolori al petto e all’addome. La sua mascella inferiore è sfalsata, a destra, quindi è sicuramente una frattura. Ora se si tratta di una nuova frattura che si è verificata durante la recente caduta o se è una vecchia frattura non lo so ancora. Il mio sospetto è che si tratti di una vecchia frattura perché non sembra che senta dolore’.

Il cagnolino gettato da un’auto in corsa adesso sarà sottoposto a una terapia. ‘Oggi lo sederemo per i raggi X e vedremo cosa sta succedendo nella sua bocca, lo esamineremo e ci sbarazzeremo di quel cappotto opaco, assicurandoci che non ci siano problemi alla pelle sottostante o qualcosa del genere che deve essere affrontato. Ha una orribile infezione all’orecchio, quindi tratteremo anche questo. Fondamentalmente, lo ripuliremo per scoprire dove si trova’, ha spiegato la dottoressa Taylor.

La lunga lista degli animali seviziati

Chesterfield County SC Animal Services ha riportato il caso del crudele abbandono del cane su Facebook. ‘Quando l’automobilista si è avvicinato si è resi conto che era un animale. Poi si è fermato e ha chiamato il 911. Qualcuno ha un atteggiamento davvero sfrontato da fare un atto del genere!!’, recita il post. Un altro caso di abusi sugli animali. E’ veramente lunga la lista di animali seviziati, mutilati e uccisi nel mondo senza alcuna ragione.

Cane nel freezer in Lousiana

L’anno scorso un uomo di West Monroe, in Louisiana, era stato accusato di crudeltà sugli animali per aver mutilato Bitty Boo, il cagnolino del suo amico. Il 24enne Samuel Smith era stato arrestato dalla Polizia dopo la segnalazione del suo amico. Quest’ultimo aveva raccontato di aver lasciato il suo Yorkshire Terrier a casa di Smith. Neanche 2 ore dopo, aveva ricevuto una telefonata dell’amico, che gli diceva che il suo cane era uscito di casa di nascosto ed era tornato con serie ferite al volto e alla testa. Smith mentiva perché era stato proprio lui a procurare tali lesioni all’animale. Oltre alle gravi ferite alla faccia e alla testa, al cagnolino mancavano anche pelle e pelo. Ferite anche agli occhi. Gli investigatori avevano detto che Samuel Smith aveva confessato di aver gettato acqua bollente sull’animale, in bagno, mettendolo poi nel congelatore per circa 30 secondi. Samuel, dopo aver estratto il cagnolino dal congelatore, lo avrebbe asciugato con un asciugacapelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.