Centrafrica, 50 cristiani uccisi in ospedale: bimbi tra le vittime

By | 11 agosto 2017

Centrafrica, orrore all'ospedale: uccisi 50 cristianiAnziani, bimbi, adulti e malati. I miliziani islamici hanno fatto una strage, nelle ultime ore nell’ospedale della Croce Rossa, in Centrafrica. Non c’è stata pietà per nessuno, neanche per i bimbi. Ormai nella nazione è dura per i cristiani, sempre in balia dei musulmani estremisti. Lo testimonia l’episodio avvenuto l’altro giorno nella diocesi di Bangassou, a Gambo. C’è una persona che vive in Centrafrica da oltre 35 anni e aiuta il prossimo incondizionatamente ma ora teme una recrudescenza della situazione nella nazione africana. Parliamo di Monsignor Juan José Aguirre, numero uno della diocesi di Bangassou da oltre un decennio. Dopo la mattanza dei giorni scorsi, il religioso ha affermato: “A furia di ragionare con la logica ‘dell’occhio per occhio’ finiremo per diventare tutti ciechi. In parte sta già accadendo. Non riusciamo più a vedere con chiarezza. Confondiamo vicini, parenti, amici con dei nemici da massacrare”. Parole forti quelle di Monsignor Aguirre che valgono non solo per il Centrafrica.

L’orrore e le guerriglie

‘E’ orribile quello che sta accadendo. Non ho tempo per disperarmi, ci sono i feriti da soccorrere’, ha aggiunto il vescovo. Già, i feriti. L’altro giorno quei miliziani sono entrati nel nosocomio ed hanno fatto una strage di cristiani. Hanno massacrato i pazienti e tutti i parenti che li stavano visitando. Morti anche molti bimbi, la corista della parrocchia, Adele, e suo padre. La conferma è arrivata dal Monsignore che adesso non riconosce più la sua terra d’adozione.

Soffermandosi sullo scempio dei giorni scorsi, Aguirre ha detto: ‘Hanno fatto irruzione nell’ospedale della Croce Rossa e hanno massacrato feriti e parenti in visita. Donne, uomini, bambini, anziani. Civili cristiani, in gran parte, non si trattava di anti-Balaka. Li hanno sgozzati uno dopo l’altro. I testimoni mi hanno parlato di almeno 50 vittime, ma potrebbero essere di più’.

Papa Francesco chiede stop ai ‘crimini vergognosi’

La terribile notizia della strage di cristiani nel Centrafrica è stata appresa anche da Papa Francesco, che nel corso dell’Udienza Generale ha esortato a porre fine a ‘questi crimini vergognosi’. Adesso Monsignor Aguirre teme altri attacchi contro i cristiani. La Croce Rossa ha confermato la morte di 6 membri dell’organizzazione.

loading...

La Repubblica Centrafrica è ormai preda delle guerriglie armate. La tensione è massima. Il vescovo Juan José Aguirre avrebbe detto al fratello Miguel che i miliziani, giorni fa, hanno decapitato anche molti bambini. Azioni vili e oscene. Il religioso ha aggiunto, inoltre, che la gente del posto non si fida della forza di pace delle Nazioni Unite, denominata MINUSCA. E’ sempre più difficile fare il pastore in un posto del genere. Aguirre, attualmente, è aiutato solo da 3 sacerdoti. Nonostante ciò, è ancora fiducioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *