Cliente non gradisce cameriera di colore: TripAdvisor non rimuove recensione

By | 30 agosto 2017

Cortina, cliente non gradisce cameriera di coloreL’estate volge al termine ma non terminano gli episodi razzisti nelle località turistiche italiane. Siamo a Cortina d’Ampezzo. Un uomo si era recato presso lo chalet El Brite de Larieto per gustare qualche piatto tipico. Aveva mangiato diverse pietanze ed aveva bevuto. Alla fine era rimasto soddisfatto ed aveva postato la sua recensione su TripAdvisor. Il commento, però, non è piaciuto ai titolari del locale – agriturismo di Cortina. Il cliente aveva scritto di aver gradito i piatti, le bevande e il locale ma non aver apprezzato una cameriera di colore. Il problema di quel ristorante, insomma, sarebbe il colore della pelle di una cameriera. Tutto ciò è semplicemente incredibile. Gli stessi titolari sono rimasti allibiti. Eppure, secondo Fabio, l’avventore spezzino, far indossare a una ragazza di colore un abito ampezzano è inopportuno. ‘Se fossimo in un ristorante internazionale a Milano sarebbe diverso, ma sarebbe come andare in Marocco e in un ristorante tipico, invece di trovare un marocchino che serve in sala ci trovassi un tedesco biondo vestito da marocchino’, ha scritto il cliente ligure.

TripAdvisor gela titolari ristorante

Alla faccia dell’integrazione! I titolari di El Brite di Larieto, scandalizzati per quella recensione del loro locale, ne hanno chiesto l’immediata eliminazione da TripAdvisor. La risposta che hanno ricevuto li ha gelati. In soldoni, quel commento non può essere rimosso perché in linea con le linee guida. Siccome TripAdvisor è una piattaforma internazionale e multiculturale, termini che possono sembrare offensivi ad alcuni non lo sono per altri, quindi quella recensione non verrà assolutamente rimossa.

Desolati per la risposta ricevuta da TripAdvisor, i proprietari del ristorante di Cortina hanno ricordato che loro hanno sempre assunto il personale in base alla capacità e all’esperienza, non certo per il colore della pelle e per la provenienza. Inoltre sono fieri di avere nel loro staff quella ragazza così brava e capace.

Razzismo dilagante nella calda estate 2017

Non è la prima volta che si verificano episodi razzisti nei ristoranti italiani. Tempo fa il cliente di un locale si era irritato per l’accento siciliano di una delle cameriere. Non bisogna dimenticare quelli che potremmo definire i casi emblematici del razzismo estivo: quello di Cervia, dove un albergatore si era rifiutato di assumere un ragazzo milanese per il suo colore della pelle, e quello di Arosa, in Svizzera, dove il titolare di un hotel aveva chiesto ad alcuni ebrei di farsi la doccia prima di immergersi in piscina. Purtroppo c’è ancora molta intolleranza in Italia, un’ostilità verso chi proviene da altre nazioni e ha un diverso colore della pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.