Cronaca

Colombia, valanga di fango investe Mocoa: il bilancio delle vittime è pesante

Man mano che passano le ore aumenta il bilancio delle vittime della violenta valanga di fango e detriti che, nella notte tra venerdì e sabato ha travolto Mocoa, una città della Colombia. Il presidente Juan Manuel Santos ha parlato nelle ultime ore di 193 vittime, ma si continua a scavare per trovare altri dispersi. Tutto è accaduto all’improvviso: una violenta ondata di acqua, detriti e fango ha investito la cittadina al confine Perù ed Ecuador. 

Piogge torrenziali a Mocoa

L’annuncio delle ultime ore del presidente ha mirato a fugare informazioni infondate sul numero dei morti. La Croce Rossa, ad esempio, aveva riferito che le vittime erano 220. Caracol Radio, tabloid locale, ha definito ‘devastante’ lo stato in cui si trova Mocoa, cittadina sferzata da una valanga di fango e detriti determinata dalla tracimazione di tre fiumi. In città, negli ultimi giorni, aveva piovuto molto. L’alluvione ha provocato morte e distruzione: tante auto sono state spazzare via e due ponti sono stati distrutti. Il sindaco di Mocoa, José Antonio Sanchez, è avvilito: ‘E’ una tragedia, chiediamo l’sos. La mia casa è distrutta. Il fango è quasi al tetto’.

La cittadina è senza elettricità ed acqua

La natura ha voluto sferzare Mocoa nelle ultime ore. La cittadina è rimasta senza acqua ed elettricità. Una condizione terribile per i superstiti. Sorrel Aroca, governatore della regione colpita dalle piogge torrenziali, ha dichiarato che tanti quartieri di Mocoa sono letteralmente sommersi dal fango.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.