Colosseo, scavalca recinzione ed urla: ‘Sono Batman’

By | 8 settembre 2017

Dice di Essere Batman e Scavalca Recinzione Colosseo: Polacco FermatoUn 27enne polacco, ieri sera, ha scavalcato la recinzione del Colosseo, a Roma, ed ha iniziato a muoversi in modo strano, proferendo frasi senza senso. Tutto è avvenuto davanti a tante persone, che hanno ripreso la scena. Alcuni hanno urlato, richiamando l’attenzione dei vigili del Gruppo Speciale Sicurezza Urbana. L’uomo agitato aveva aggredito, prima dell’arrivo dei vigili, due vigilantes che avevano cercato di bloccarlo. Il polacco, quando ha visto i vigili, ha iniziato a sputargli addosso; poi gli ha tirato calci e pugni, avvalendosi anche di un tirapugni. Alla fine gli agenti sono riusciti a bloccarlo. Quando il 27enne si è reso conto di non potersi dare alla fuga, ha iniziato a pronunciare frasi strane, come: ‘Sono Batman, voglio volare sul Colosseo, lasciatemi’. I vigili però non lo hanno lasciato, anzi l’hanno condotto subito in Commissariato e poi all’ospedale Vannini, visto che, mentre si dimenava, si era procurato diverse lesioni. Feriti anche i due vigili, che hanno rimediato una prognosi di 10 giorni. Si dovrà accertare, inoltre, se i due agenti siano rimasti contagiati a seguito del contatto con la saliva del delirante polacco.

Batman polacco denunciato

Voleva sorvolare l’Anfiteatro Flavio, ieri sera, il giovane polacco che ora si trova piantonato all’ospedale Vannini. L’uomo è stato denunciato per lesioni, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Prossimamente il giovane straniero verrà sottoposto anche agli esami per accertare l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope. Non è la prima volta, comunque, che gente esaltata cerca di accedere illecitamente nel Colosseo. Intanto oggi è anticipata la chiusura del monumento simbolo di Roma per l’evento Celebrity Fight Night 2017, a cui parteciperanno molte star mondiali e tante autorità. Per ovvie ragioni di sicurezza l’area verrà monitorata da moltissimi agenti.

Colosseo: più sicurezza, Raggi propone cancellata

L’episodio avvenuto ieri sera al Colosseo riaprirà il dibattito sulla necessità di maggiore sicurezza dentro e fuori dal Colosseo. Se ne sono viste di tutti i colori nei pressi dell’emblema della ‘città eterna’: c’è chi, spesso, prova a saltare la recinzione e chi compie atti vandalici. Molti turisti, ad esempio, sono stati sorpresi ad incidere i loro nomi sui piloni. Qualcosa di vergognoso che deve assolutamente essere evitato, per il bene di Roma, dei romani e degli italiani. La sindaca Raggi, recentemente, aveva riproposto l’idea della cancellata davanti al Colosseo, per scongiurare incursioni di soggetti farneticanti come il polacco che credeva di essere Batman. Una recinzione basterà a scongiurare i raid di soggetti folli ed esaltati? Qualche dubbio c’è. L’importante è che venga mantenuto sempre alto il livello di sicurezza con un notevole dispiegamento delle forze dell’ordine nei punti ‘caldi’ della Capitale, come quelli attorno al Colosseo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.