Esteri

Dimissioni di Collomb: “Torno a fare il sindaco di Lione”

Le dimissioni di Collomb sono state descritte come un colpo durissimo per il presidente francese Macron. Un pezzo importantissimo nello schacchiere governativo, tanto che l’opposizione continua ad avanzare e chiede a gran voce chi ci sia ancora nella cabina di regia dell’Eliseo. Nonostante ciò, il presidente ha accettato le ennesime dimissioni – dopo averle inizialmente respinte – dopo quelle di alcuni ministri avvenute in estate. Dal suo canto, Collomb ha affermato di voler tornare a fare il sindaco della città di Lione. 

Nuove dimissioni all’Eliseo: Macron perde pezzi importanti

Le dimissioni di Collomb sono le quarte, in ordine di tempo, avvenute ultimamente. Il presidente francese Macron ha dovuto affrontare un duro colpo, di una gravità maggiore rispetto a tutti gli altri. Alla fine di agosto era stato il ministro dell’Ambiente Nicolas Hulot a dimettersi, perchè non erano stati fatti passi avanti per quanto riguarda la situazione climatica. Poi è stata la volta di Laura Frassel (ministro dello Sport) e Bruno Roger-Petit (portavoce di Macron).

Adesso, a circa un mese di distanza dalle ultime dimissioni, è arrivato l’addio anche da parte del ministro dell’interno Collomb. Inizialmente Macron aveva respinto le dimissioni, chiedendo il completamento dell’incarico fino alla nomina di un successore. Adesso il presidente ha accettato la decisione dell’ormai ex ministro.

Dimissioni di Collomb: il ministro torna a fare il sindaco di Lione

Le dimissioni di Collomb hanno subito acceso una nuova questione, nell’amministrazione della città di Lione. Quando Collomb divenne ministro dell’interno del governo francese, il suo posto fu preso da George Képénékian, che affermò di impegnarsi a restituire la poltrona da sindaco al suo collega.

Collomb è stato sindaco di Lione dal 2001 al 2017, e punta a un’ennesima riconferma il prossimo 2020, nelle elezioni municipali. Prima di quella data, però, l’amministrazione di Lione cambierà volto.

Le dichiarazioni di Collomb

E’ stato lo stesso Gerard Collomb a dichiarare di voler tornare a fare il sindaco: “Si, torno a Lione subito. Ho spiegato al Presidente che i francesi e i cittadini di Lione hanno bisogno di chiarezza. Ho sempre fatto ciò che avevo detto e la mia priorità è impegnarmi per la mia città” ha spiegato Collomb.

E ha concluso:  “Con Macron non c’è incomprensione. Da quando lavoriamo insieme sono restato al mio posto. Ha capito il mio legame con Lione”. Intanto l’opposizione chiede a Macron chi ci sia ancora in cabina di regia.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.