Dj Radio 101 morto: Stefano Mastrolitti era depresso

By | 10 maggio 2017

Stefano Mastrolitti è morto: dj di Radio 101Lutto nel mondo della musica e della radio. Nelle ultime ore è morto Stefano Mastrolitti, dj di Radio 101. Il cadavere di Stefano è stato scoperto da un’amica e collega nella sua casa a Sesto San Giovanni (Milano). La donna ha subito avvertito le forze dell’ordine e il personale del 118 ma era troppo tardi. Il triste ritrovamento risale a ieri, 9 maggio 2017, all’ora di pranzo. Non si conosce attualmente la causa del decesso del conduttore radiofonico ma, secondo le prime indiscrezioni, il 33enne originario di Bari era finito da tempo nel tunnel della depressione per ragioni familiari.

Radio 101 perde un grande dj: Stefano Mastrolitti lascia il figlio Nicolò

Un dj di Radio 101 se n’è andato prematuramente. Un grande uomo e un grande artista. Stefano Mastrolitti si sarebbe suicidato nella sua abitazione di Sesto San Giovanni. Sembra che la Polizia abbia già escluso altre piste. Insomma, il presentatore radiofonico si sarebbe tolto la vita. Perché? Beh, si sa solo che Mastrolitti fosse da tempo depresso per questioni familiari. Le forze dell’ordine stanno ancora svolgendo accertamenti per verificare se il dj di Radio 101 abbia lasciato qualche missiva esplicativa del gesto estremo. Il conduttore radiofonico di origini pugliese lascia il figlio Nicolò, che ha solo un anno.

Sgomento e tristezza  a Radio 101 per il decesso inaspettato di Stefano Mastrolitti. Questo, qualche mese fa, aveva espresso il suo cordoglio su Instagram per la morte del suo collega e conterraneo di Radio 105 Leone Di Lernia. Era stato il suo penultimo post sul popolare social. L’ultimo risale a qualche settimana fa. Sul profilo Facebook dello speaker di Radio 101 sono stati postati moltissimi commenti per esprimere il cordoglio e la vicinanza all’emittente radiofonica e ai familiari del 33enne.

L’approdo a Radio 101 dopo tanta gavetta

Prima di approdare a Radio 101, Stefano Mastrolitti aveva lavorato in molte radio locali. Negli ultimi anni era diventato molto popolare e apprezzato. La fama e la gioia di svolgere un mestiere appagante non erano però serviti a scacciare la depressione che, da tempo, opprimeva il 33enne barese. Stefano, dopo tanti anni di duro lavoro e gavetta, era riuscito ad approdare in un network importante. Prima di far parte dello staff di Radio 101 aveva lavorato per Rds. Ecco come aveva annunciato, su Facebook, l’addio a Rds e l’inizio della nuova avventura: ‘Ciao, sono Stefano, ho 30 anni e sono l’uomo più felice del mondo perché ho sposato una donna straordinaria, perché ho una famiglia incredibile e degli amici unici e perché da settembre tutta Italia, se vorrà, potrà ascoltare la mia voce alla radio, su R101’. Il dj barese rilasciò un’interessante intervista a Radio Speaker dopo il suo approdo a Radio 101.

La notizia di un  trentenne che si è suicidato nella sua casa, dopo tanti sacrifici per realizzare il suo sogno (che poi si è avverato) lascia sempre increduli e amareggiati. Perché, di punto in bianco, Mastrolitti l’ha fatta finita? Forse aveva compreso di aver perso qualcosa di importante, nella sua vita, come l’amore della moglie, quella donna che, come disse lui stesso, lo aveva aiutato a superare le difficoltà, consentendogli così di centrare l’obiettivo. Forse è stata questa la ragione del suicidio. Ovviamente il condizionale è d’obbligo in questi casi. Non ci resta che porgere le nostre condoglianze ai familiari di Stefano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.