Estate 2018, quali farmaci sono illegali all’estero

By | 11 giugno 2018
Alcune medicine in Italia sono considerate farmaci da banco, mentre in alcuni Paesi Esteri non sono legali: ecco quali non bisogna portare con sè in viaggio.

Estate 2018, i farmaci da banco vietati all’estero

L’estate è alle porte e viene la voglia di stare distesi a prendere il sole su una splendida spiaggia tropicale, o esplorare le bellezze di una grande metropoli del mondo, o ancora prendere un po’ di fresco e fare sport in montagna. Viaggi e vacanze possono fare da padroni, ma bisogna essere scrupolosi e vedere se i farmaci che si vogliono portare nel kit di sopravvivenza sono legali o meno. In alcuni Paesi del mondo, alcune medicine sono considerate illegali. L’allarme, lanciato dal Foreign and Commonwealth Office britannico, è volto ad incoraggiare i viaggiatori a controllare bene i propri farmaci da viaggio per evitare bruttussime e spiacevoli sorprese, soprattutto se le mete prescelte sono all’estero.

In quali nazioni sono illegali i farmaci da banco italiani

I medicinali considerati non legali possono essere anche quelli chiamati  farmaci da banco. In Giappone, ad esempio, è considerata illegale la pseudoefedrinauna sostanza contenuta in molti anti-congestionanti nasali. A Singapore,sonniferi, ansiolitici e antidolorifici vengono accettati solo con licenza. In Indonesia, invece, molti farmaci prescrivibili come la codeina non sono legali. Non serve andare tanto lontano, visto che la Grecia applica le norme per arginare il fenomeno delle controlled drugs. Molti medicinali, quindi, necessitano di particolari controlli prima del loro ingresso nella nazione.

Medico di base pertutte le info sui farmaci in viaggio

In Qatar alcuni farmaci vengono fatti passare solo se si è in possesso di una ricetta medica. Un discorso simile vale anche per la Costa Rica: qui vengono accettate solamente le medicine che verranno consumate nel periodo di durata del viaggio e registrate su un documento firmato dal proprio medico. Sarà lui a dover specificare dosi e modalità di somministrazione. Stessa cosa vale per qualunque farmaco si volesse portare in Cina. Sarà il proprio medico di fiducia ad accertare o meno se le medicine da viaggio non siano illegali nella meta prescelta durante l’estate 2018. Soprattutto nei casi in cui si ha bisogno di particolari medicine, magari non reperibile nello Stato Estero delle proprie vacanze. Le pene possono variare da una semplice sanzione pecuniaria, al carcere.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.