Cronaca

Fantasma di un bambino immortalato da una cameriera inglese: bufala o verità?

Una cameriera inglese sostiene di aver immortalato il fantasma di un bambino e del suo assassino. La 19enne Katy Morritt ha detto di aver passato una notte intera a scattare foto e riprendere filmati all’interno di un ex mattatoio, nel Nottinghamshire, senza però notare nulla. Il giorno seguente, però, la ragazza è rimasta sconvolta dalla foto che ritraeva un volto misterioso dietro un pilastro. Era la faccia di un bimbo. Poi, nel video, Katy avrebbe sentito le grida del piccolo e la voce del suo killer.

Fantasma evocato con una seduta spiritica

La Morritt ipotizza che gli spettri del bambino e del suo assassino sarebbero stati evocati da lei stessa e da altri ‘cacciatori di fantasmi’ durante una seduta spiritica. Secondo la leggenda, nell’ex mattatoio inglese vennero uccisi una donna, Caterina, e suo figlio. La 19enne ritiene di aver immortalato le grida del bimbo e del suo aguzzino. ‘Il mio sangue si è gelato quando ho osservato nuovamente il filmato’, ha confessato Katy. Questa ha sottolineato che lei e gli altri cacciatori di fantasmi non avevano sentito nulla durante la notte. Il giorno dopo, invece, è stata fatta l’agghiacciante scoperta. Le foto e i filmati parlerebbero chiaro: la 19enne inglese avrebbe immortalato il fantasma di un bimbo e del suo boia.

La caccia ai fantasmi si è svolta lo scorso 7 gennaio

La caccia agli spettri a cui ha preso parte anche la Morritt si è svolta lo scorso 7 gennaio 2017. La location infestata dai fantasmi si chiama ‘The Village’ e risale al 1800. Era una macelleria prima di diventare una malteria. Sono tante le persone che sostengono di aver sentito piangere un bimbo e un pianoforte suonare, improvvisamente, da solo. ‘The Village’, dunque, è un luogo ottimale per chi ama la caccia ai fantasmi.

Lee Roberts, amante del paranormale, ha detto che lo scorso aprile ha immortalato con la sua fotocamera gli spiriti di 7 monaci. Molti cacciatori di fantasmi, nell’ultimo biennio, hanno fatto scoperte sconvolgenti nell’ex mattatoio inglese.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.