Cronaca

Francia apre al divorzio lampo: addio senza giudice

In Francia, lo scorso 1 gennaio 2017, è entrata in vigore la riforma che contempla il divorzio senza recarsi dal giudice. In sostanza, gli avvocati dei coniugi raggiungono un’intesa e poi si recano dal notaio. Una procedura apparentemente snella che, per molti, non farà risparmiare denaro e tempo. In Francia, dunque, c’è una vera rivoluzione in materia di divorzio.

Divorzio lampo voluto dal Governo socialista

La nuova riforma francese, fortemente voluta dal Governo socialista, prevede che, in caso di separazione consensuale, le parti debbano recarsi solo da un notaio per divorziare. Non è più necessario, dunque, presentarsi davanti a un giudice. E’ chiaro che il ‘divorzio express’ si fonda sul consenso delle parti. Basta che uno solo dei coniugi si opponga per far cadere tutto e rendere necessario l’intervento di un giudice. Un’altra novità, in Francia, in tema di divorzio. Rammentiamo che in tale Paese i tempi per divorziare già sono inferiori a quelli previsti in altre nazioni.

I detrattori del divorzio lampo

Come ogni riforma, anche quella sul divorzio lampo ha i suoi detrattori. C’è chi, infatti, ritiene che la nuova disciplina non farà assolutamente risparmiare tempo e denaro. Secondo molti, gli avvocati dei coniugi impiegheranno molto tempo per accordarsi, un tempo sicuramente superiore rispetto a quello che serve in caso di mediazione giudiziale.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.