News

I paesi nel mondo con il più alto tasso di pena di morte

I dieci paesi nel mondo dove nel 2013 la pena di morte è stata eseguita più volte

Il report stilato da Amnesty International sulla pena di morte nel 2013 è abbastanza scioccante, soprattutto se si considera come nella maggior dei paesi in cui l’esecuzione capitale è prevista, i crimini commessi dai condannati sono spesso di natura politica e in controtendenza al potere centrale.

In molti paesi del mondo dove la pena di morte è applicata vige una imperturbabile riservatezza sulle pena di mortestatistiche delle esecuzioni, tuttavia Amnesty International parla di migliaia di sentenze di morte emesse nel 2013, 778 accertate fuori da ogni ragionevole dubbio, con un incremento del 15% rispetto alle 682 accertate del 2012. In nessuno stato europeo è stata eseguita la pena di morte negli ultimi anni, ad eccezione della Bielorussia dove vengono segnalate quattro condanne nel 2009.

I metodi di esecuzione da parte dei boia variano da paese in paese: iniezioni letali, sedia elettrica, fucilazione o impiccagione. Vediamo nel dettaglio il report di Amnesty international.

10)Vietnam
Il Vietnam non ha pubblicato statistiche relative alla pena di morte nel paese, ma Amnesty International è venuta a conoscenza di almeno 7 esecuzioni eseguite con iniezione letale.

9)Giappone
Anche il Giappone ha un lato oscuro. Nel 2013 il governo giapponese ha condannato a morte 8 persone.

8)Yemen
Sulla base di dati attendibili risulta che 13 persone sono state condannate a morte nello Yemen nel 2013.

7)Sudan
La pena di morte si è abbattuta su 22 condannati.

6)Somalia
In Somala 34 persone sono state pubblicamente uccise lo scorso anno.

5)Stati Uniti
Negli Stati uniti vi sono ancora molti stati che non hanno abbandonato la pena di morte: Texas, California, Oregon, Georgia, Louisiana, Arizona, Washington, Nevada, Arkansas, Colorado, Alabama e tanti altri. Nel 2013 sono state eseguite 39 condanne a morte. I metodi praticati per l’esecuzione della sentenza variano tra sedia elettrica ed iniezione letale in base alla legislazione dello stato.

4)Arabia Saudita
A fronte di uno sviluppo economico e tecnologico sempre crescente, su certi argomenti l’Arabia Saudita preferisce rimanere nelle sue antiche convinzioni. Nel 2013 nel paese la pena di morte è stata inflitta mediante decapitazione a 79 persone.

3)Iraq
L’Iraq continua ad essere un territorio politicamente caldo, con 169 pubbliche esecuzioni nel 2013.

2)Iran
In Iran le condanne a morte eseguite l’anno passato sono state 369

1)Cina
Al primo posto di questa classifica di spietatezza figura la Cina. Data la segretezza dei dati governativi, non è chiaro con esattezza a quanto ammonti il numero di condanne a morte, ma Amnesty international ritiene che esse possano aver superato il migliaio nel solo 2013. La pena di morte in Cina è eseguita tramite iniezione letale.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.