Incendio Sestri Levante domato con 4 Canadair e un elicottero

By | 10 settembre 2016

Un incendio di enormi proporzioni è scoppiato ieri in Liguria, precisamente tra Sestri Levante, Casarza Ligure, Moneglia e Castiglione Chiavarese. I vigili del fuoco sono immediatamente arrivati sul posto per spegnere le fiamme. L’Aurelia è stata chiusa, per ovvie ragioni precauzionali, nel tratto del Passo del Bracco.

5 ville evacuate e case lesionate

Il rogo scoppiato ieri in Liguria ha allarmato specialmente gli abitanti Sestri Levante, Casarza Ligure e Riva Trigoso. Le fiamme, secondo le ultime informazioni, sono arrivate vicino ad alcune case e a un’azienda che produce vele. I vigili del fuoco sono stati aiutati anche da molti volontari e dagli uomini della Forestale. Sembra che l’incendio sia scoppiato perché un contadino aveva iniziato a bruciare erba secca. Tantissime persone, oltre ai vigili del fuoco, hanno fatto il possibile affinché le fiamme non arrivassero alla Pineta di Manierta, come era accaduto un decennio fa. 5 ville, ieri, sono state evacuate e diverse case sono state lesionate.

Incendio Sestri Levante: 200 ettari di macchia mediterranea in fumo

Tensione massima, ieri, in Liguria. I vigili urbani hanno presidiato la zona interessata dal vasto incendio, comprendente diversi Comuni, tra cui Sestri Levante, Casarza Ligure e la frazione Riva Trigoso. Andati letteralmente in fumo oltre 200 ettari di macchia mediterranea. Nell’operazione di spegnimento delle fiamme hanno partecipato oltre 100 persone e sono stati utilizzati anche un elicottero e 4 canadair. Vigili del fuoco, volontari e uomini della Forestale hanno dato il massimo per oltre 10 ore per estinguere l’incendio ma i danni sono stati ingenti. Tanta macchia mediterranea è stata bruciata.

loading...

Un altro incendio devastante in Liguria. Il fumo ha provocato disagi anche sull’Autostrada A12, specialmente tra Deiva Marina e Sestri Levante. Il rogo è scoppiato di giorno ma le operazioni di spegnimento delle fiamme sono proseguite anche di notte. Il rogo è stato supportato, infatti, dalla tramontana. Ad alimentarlo anche il sottobosco, fitto e secco. Tanta paura e disagi che vivono a Sestri Levante. Ieri, alle 16.30, il sindaco Valentina Ghio ha rassicurato su Facebook le persone che vivono in via Makallé, rimaste senz’acqua, sottolineando che in via Tino Paggi era arrivata un’autobotte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *