Jeff Bezos dona 33 milioni a chi coltiva il sogno americano

By | 21 gennaio 2018

Amazon, Jeff Bezos sostiene i dreamersJeff Bezos, fondatore e proprietario di Amazon, è indubbiamente uno degli uomini più ricchi del pianeta. Jeff, come molti altri miliardari, è anche un filantropo, destinando molto denaro ai bisognosi o per supportare progetti importanti. Bezos, che è anche proprietario del Washington Post, ha reso noto che devolverà 33 milioni di dollari per finanziare borse di studio per i dreamers, ovvero i ragazzi arrivati negli Usa in età infantile. L’obiettivo del numero uno di Amazon è quello di consentire a tanti giovani di realizzare il sogno americano.

Finanziate 1.000 borse di studio con denaro di Bezos

Il comunicato di Jeff Bezos arriva proprio quando la politica americana sta discutendo sui dreamers. C’è il rischio, infatti, che tanti giovani immigrati vengano allontanati dagli States.

Il numero uno di Amazon e la moglie MacKenzie verseranno la somma a TheDream.us, il programma scolastico che negli ultimi 4 anni ha sostenuto 1700 ragazzi immigrati.

Grazie alla somma donata da Jeff Bezos verranno finanziate ben 1.000 borse di studio. TheDream.us ha reso noto che mai nessuno aveva fatto una donazione così importante. Tanti diplomati, dunque, potranno iscriversi e studiare al college grazie all’altruismo del proprietario di Amazon.

loading...

Jeff Bezos ricorda i sacrifici del padre

‘Mio padre è arrivato negli Stati Uniti quando aveva 16 anni all’interno dell’operazione Pedro Pan. È approdato qui da solo e senza sapere l’inglese. Con coraggio e determinazione e l’aiuto di alcune importanti organizzazioni in Delaware, mio padre è diventato un cittadino eccezionale e continua a restituire al Paese, che lui crede l’abbia benedetto in molti modi’, ha raccontato Bezos nelle ultime ore.

Bloomberg ha dichiarato che il patrimonio netto del CEO di Amazon ha raggiunto 105,1 miliardi di dollari, battendo così quello del fondatore della Microsoft, Bill Gates.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *