Cronaca

La bimba che sembra un albero per l’epidermodisplasia verruciforme

La sindrome dell’uomo albero è una patologia molto rara che provoca numerose escrescenze sulla pelle. Chi ne è affetto non ha ovviamente una vita normale. La piccola Sahana Khatun, una bambina indiana di 10 anni lo sa bene. Sahana potrebbe rappresentare il primo caso femminile attestato di epidermodisplasia verruciforme (nome scientifico della sindrome dell’uomo albero).

Accompagnata in ospedale dal padre

Non si conoscono ancora le cause dell’insorgenza della sindrome dell’uomo albero. Le persone affette da tale patologia rischiano maggiormente tumori della pelle. La piccola Sahana ha numerose escrescenze, bubboni, lesioni e pustole sulla pelle, conseguenze della sua rarissima sindrome. Sulla pelle della bambina indiana sono iniziate a comparire strane escrescenze diversi mesi fa. Il padre della minore ha iniziato a preoccuparsi specialmente quando le protuberanze sono iniziate a crescere anche sul mento, sulle orecchie e sul naso. L’uomo, allora, ha portato la figlia al Dhaka Medical College and Hospital. I medici hanno esaminato accuratamente la ragazzina, ipotizzando che si tratti del primo caso femminile di epidermodisplasia verruciforme. Non ci sono, tuttavia, certezze sulla diagnosi.

Epidermodisplasia verruciforme è stata scoperta nel 1922

Da quando la sindrome dell’uomo albero è stata scoperta, nel 1922, sono stati registrati 200 casi. Attualmente, nel mondo, le persone affette da tale patologia sarebbero quattro. Molti pazienti hanno escrescenze così grandi, su mani e piedi, tali da impedire il compimento di semplici azioni. La BBC ha rivelato che un uomo del Bangladesh, Abul Bajandar, aveva escrescenze che pesavano addirittura cinque chili. L’uomo è stato sottoposto a sedici interventi chirurgici per rimuovere le innumerevoli e grosse protuberanze. Adesso può muovere mani e piedi e, finalmente, può accarezzare la figlioletta e la moglie.

A Dede Koswara non è andata bene

Non è andata bene, invece, all’indonesiano Dede Koswara, deceduto l’anno scorso per le complicazioni della patologia. Non sempre la sindrome dell’uomo albero perdona. La piccola Sahana spera che sia stata colpita da una forma non molto grave della malattia. Chissà se un giorno potrà tornare ad avere una vita normale?

Samanta Lal Sen, esperta di chirurgia plastica, ha dichiarato che nessuna donna, finora, era mai stata colpita dalla epidermodisplasia verruciforme. Sahana potrebbe essere, quindi, il primo caso femminile del pianeta. La bambina fa parte di una famiglia povera ed ha perso la madre quando aveva solo sei anni. Il padre, Mohammad Shahjahan, spera che i medici le rimuoveranno al più presto tutte le escrescenze comparse negli ultimi mesi sul viso. Mohammad ha confessato di non essersi preoccupato quando ha visto comparire qualche verruca sul volto della figlia. L’allarme è scattato quando numerose protuberanze hanno iniziato a diffondersi anche vicino al naso, alle orecchie e sul mento.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.