Lascia eredità all’amica che dovrà prendersi cura del suo gatto

By | 6 novembre 2017

Bologna, anziana lasciata tutto all'amica e al gattoGli eredi di un’anziana e benestante signora bolognese sono rimasti di stucco quando è stato aperto il testamento, ovviamente successivamente alla morte della signora. Questa ha lasciato tutto alla donna con cui conviveva, che però è obbligata a prendersi cura del suo gatto. Una signora bolognese, adesso, beneficia dell’uso gratuito di un appartamento nel centro di Bologna. Non solo, dispone di 350.000 euro. L’unica incombenza, se così la vogliamo chiamare, è la cura del gatto. In soldoni, una donna potrà usufruire dell’importante somma di denaro e potrà vivere in un lussuoso appartamento in centro se accudirà il piccolo felino della titolare della splendida abitazione. Gli eredi naturali dell’anziana defunta, però, avevano adito le vie legali e, recentemente, è arrivata la sentenza del tribunale civile di Bologna.

Lo shock degli eredi durante la lettura del testamento

La defunta aveva vissuto molto tempo in via Farini, a pochi metri da piazza Maggiore, con l’amica e la sua gatta. Una vita felice. L’anziana stava bene con la sua amica e la sua amichetta a quattro zampe. Nessuno, però, si sarebbe aspettato un testamento del genere.

Davanti al notaio, gli eredi dell’anziana bolognese sono rimasti attoniti. Ecco alcune delle volontà testamentarie della defunta: ‘Desidero, inoltre, che la signora M. rimanga di diritto, per tutta la vita, nell’abitazione di via Farini, Bologna, I e II piano, che già condivide con me a titolo di comodato gratuito. Per le spese condominiali, di manutenzione, le utenze e il mantenimento della mia gatta (se mi sopravvive) desidero sia fissato un deposito di 350.000 (trecentocinquantamila) euro, a questo scopo, presso la Banca Popolare di Milano, a disposizione della signora M. Alla quale chiedo di predisporre una persona che, in caso di sua morte, le succeda nei diritti e doveri di comodato fino alla morte della suddetta gatta’.

Volontà testamentarie che gli eredi della signora di Bologna non si aspettavano certamente. Loro credevano di ottenere la proprietà dello splendido appartamento nel centro di Bologna e la cospicua somma di denaro. Invece, no.

Gli eredi hanno proposto ricorso ma il magistrato Matilde Betti gli ha dato torto. Devono quindi rassegnarsi ed accettare le volontà della ricca parente.

Capita spesso, nel mondo, che chi non ha figli lasci tutto ai cani e ai gatti, o, più in generale, agli animali.

Anziana newyorkese lascia tutto ai suoi due gatti

Il New York Post ha recentemente scritto che una signora del Bronx ha lasciato 300.000 dollari ai suoi due gatti. Tutto il suo patrimonio, in sostanza deve essere usato per la cura di Troy e Tiger, i suoi piccoli felini.

‘Lo merita, è un gatto meraviglioso’, ha affermato Dahlia Grizzle, donna che assisteva l’anziana ed ora custode di uno dei due fortunati gatti. Frey-Wouters era morta due anni fa. Aveva lavorato per molto tempo per le Nazioni Unite e si era sposata con un docente del Brooklyn College, con cui aveva avuto un figlio morto in tenera età.

I gatti erano tutto per la Frey-Wouters e per questo ha voluto lasciargli tutta la sua eredità.

E quando moriranno anche i felini? Beh, l’anziana del Bronx aveva disposto anche per tale eventualità. Soldi e beni andranno sia alla sorella, che vive in Olanda, che all’avvocato, ad altri due assistenti sanitari e in beneficenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *