Le quattro sorelle della Serie A

By | 31 ottobre 2017

Le probabili vincitrici del campionato italiano 2017/2018A inizio degli anni 2000, il campionato italiano era ancora il più competitivo e il più bello da vedersi al mondo, con attaccanti come Batistuta, Shevchenko, Ronaldo, Vieri e Trezeguet a giocarsi il titolo di capocannoniere della Serie A e un livello medio molto più elevato di quello di oggi. Tanto che proprio a inizio del nuovo millennio si parlò di un campionato delle ‘sette sorelle’, ossia tutte le squadre con reali possibilità di vittoria dello Scudetto. Oggi le cose sono diverse, eppure la lotta al vertice è molto serrata e alcuni equilibri si sono già definiti, soprattutto quelli in cima alla classifica.

All’undicesima giornata, infatti, mentre il Napoli consolida il primo posto con 31 punti in dote dopo la vittoria per 3-1 sul Sassuolo, alle sue spalle segue l’Inter, che dopo la vittoria del Bentegodi per 2-1 contro il Verona continua a stare sul collo degli azzurri, ossia a due punti. Se il Napoli spicca per il suo gioco fatto di scambi di palla precisi e di attacchi tramite accelerazioni improvvise, l’Inter è invece una squadra cinica, compatta e con tutti gli uomini al loro posto, come richiesto dal suo esigente tecnico Luciano Spalletti, che ha trovato la formula giusta per far rendere alla grande i suoi calciatori, come dimostrato dall’ultima prestazione di Borja Valero e Perisic, gli autori dei gol di Verona.

Dietro le prime due, però, ci sono due squadre che non mollano affatto. Si tratta della Juventus e della Lazio, entrambe a quota 28 e decise a continuare il loro cammino in maniera solvente e decisa. Secondo le quote scommesse bet365, mentre la Juventus resta comunque una delle favorite alla vittoria del titolo finale, la Lazio non figura tra queste in quanto potrebbe darsi che sul lungo periodo perda potenza per via di una rosa non foltissima e a causa degli impegni di Europa League che possono minare la preparazione e provocare stanchezza. Tuttavia in questo momento la Lazio è una delle squadre più in forma del campionato e ha dimostrato tutto il suo valore battendo proprio la Juventus due settimane fa allo Stadium, un fortino praticamente inespugnabile fino a quel momento. Il gran momento della Lazio è sia merito del lavoro di Simone Inzaghi, un abile allenatore che sa sfruttare alla grande il potenziale umano a disposizione, ma anche delle prestazioni sopra le righe di elementi come il portiere Strakosha, i centrocampisti Luis Alberto e Milinkovic Savic e, soprattutto, l’attaccante Ciro Immobile, capocannoniere della Serie A con 14 reti all’attivo e miglior marcatore del momento in Europa.

Se la Juventus può contare su un organico importante e pieno di calciatori di alto livello, oltre che di campioni che sanno come si vince, le altre puntano invece sulla fame e sulla voglia di vincere qualcosa. Perché, nonostante l’Inter sia una grande storica del calcio italiano, e Napoli e Lazio abbiano vinto qualcosa, seppur in passato, la competitività della Serie A quest’anno è un dato di fatto. E la presenza delle quattro sorelle, alle quali potrebbe aggiungersi la Roma, lo rende un campionato stupendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *