Londra, lupo solitario arrestato a Westminster: coltelli nello zainetto

By | 27 aprile 2017

Torna l’incubo terrorismo a Londra, nei pressi del palazzo di Westminster, sede del Parlamento. I poliziotti hanno bloccato ed arrestato un uomo che aveva con sé due grossi coltelli da cucina. I media hanno riferito, nelle ultime ore, che si tratta di terrorismo. L’uomo era stato visto camminare in diversi punti nevralgici della Capitale britannica, anche vicino a Downing Street.

Non si conosce l’obiettivo del lupo solitario

Scotland Yard ha riferito che l’uomo coi coltelli arrestato non ha ferito nessuno ma aveva pianificato ‘un’azione terroristica’ di cui, attualmente, non si conosce il bersaglio. L’aggressore, un 30enne, si trova adesso nella camera di sicurezza di una stazione di Polizia londinese. L’arresto è avvenuto in base al Terrorism Act, la normativa britannica sul terrorismo che prevede la detenzione di chi è sospettato di possedere armi atte ad offendere e di chi è indiziato di aver istigato, commesso o preparato blitz terroristici. Scotland Yard ha anche aggiunto che le indagini vanno avanti anche se, per ora, non ci sarebbero altre minacce.

Gli agenti lo avevano pedinato

Il trentenne con lo zainetto colmo di coltelli da cucina si trovava a pochi metri dal palazzo di Westminster, sede del Parlamento inglese. Gli agenti lo avevano prima pedinato e poi ghermito. L’arresto è avvenuto alla stessa ora (14.30) e quasi nello stesso posto in cui, lo scorso mese, avvenne l’attacco terroristico che costò la vita a cinque persone, tra cui un poliziotto e lo stesso terrorista. Attimi di panico, nel pomeriggio, a Whitehall, fulcro del potere britannico. Stavolta, fortunatamente, non ci sono stati feriti e morti. I poliziotti hanno gestito perfettamente la situazione e sono intervenuti prima che il trentenne iniziasse ad usare le sue armi.

Per le ‘vie del potere’ londinesi

Non si conosce l’obiettivo del terrorista arrestato. Fatto sta che l’uomo vagava per le ‘vie del potere’ inglesi, dove ci sono le sedi di vari ministeri e del Governo. Gli agenti sono intervenuti dopo una segnalazione dei servizi segreti. Il trentenne è stato neutralizzato dopo una breve colluttazione, nel corso della quale è caduto lo zainetto con i coltelli. Del terrorista si sa solo che ha la carnagione scura, capelli rasati, barbetta, pantaloni e giacca scuri. L’intelligence e la Polizia hanno operato in modo tale da evitare il panico generalizzato. Effettivamente, nessuno è scappato per la paura. L’abilità degli agenti è stata notevole. Dopo aver bloccato il trentenne, hanno analizzato a lungo lo zainetto e le armi da taglio in esso contenute. Un testimone ha riferito che quelle armi ‘bianche’ sembrano coltelli con cui generalmente si taglia il pane. Un altro ‘lupo solitario’ stava per seminare paura e morte a Londra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.