Cronaca

Di Maio usa immunità parlamentare per respingere querela

Una querela presentata contro Luigi Di Maio, attuale vice presidente della Camera e candidato premier del M5S sarebbe stata archiviata. La motivazione è intuibile. Il giovane pentastellato ha sfruttato l’immunità parlamentare. Il procedimento si è ‘dissolto’ in virtù dell’immunità parlamentare. Ad annunciarlo è stata Alessia Morani, vice presidente dei deputati del Pd. L’attacco della dem inizia così: ‘Sono lontani i tempi in cui Di Maio affermava che il MoVimento 5 Stelle non avrebbe mai usato l’immunità…’.

Di Maio querelato da Elena Polidori

Staffilata dem al MoVimento. Ancora una volta. E di nuovo nel mirino è finito l’esponente di Maio.

‘Come al solito gli esponenti pentastellati applicano il rigore solo per gli altri ma si autoassolvono, sempre’, dice Alessia Morani.

Di Maio, lo scorso 28 luglio, era stato querelato dalla giornalista Elena Polidori del Quotidiano nazionale perché l’aveva inserita in una ‘black list’ di giornalisti ‘scorretti’. L’elenco era stato poi trasmesso all’Ordine dei giornalisti.

La Polidori, secondo Di Maio, aveva ‘toccato un limite’, relativamente all’affaire polizze vita intestate alla sindaca Raggi, tale da rendere necessaria la denuncia.

Tribunale segue l’art. 68 della Costituzione

Il Tribunale di Roma ha disposto l’archiviazione del procedimento a carico di Luigi Di Maio, facendo riferimento all’art. 68 della Carta costituzionale italiana, che contempla l’immunità parlamentare.

Secondo i giudici romani si è resa necessaria l’archiviazione perché l’indagato è ‘un deputato e vice presidente della Camera nell’attuale legislatura’.

La Polidori presenterà un ricorso

La giornalista Polidori ha già annunciato che presenterà ricorso. Il Pd l’appoggerà sempre e comunque.

‘Ancora una volta ci troviamo di fronte alla doppia morale del Movimento 5 Stelle. Se da un lato invocano lo stop all’immunità parlamentare, dall’altro non vi rinunciano quando chiamati in causa. Vi ricordate la lista dei cattivi giornalisti che Di Maio divulgò qualche mese fa? Per la querela arrivata scopriamo oggi che il candidato presidente del Consiglio non ha rinunciato all’immunità parlamentare e così il caso è stato archiviato’, ha comunicato il Pd.

I dem sempre pronti all’attacco del M5S, e viceversa. Le staffilate continueranno finché ci saranno gli appigli.  Di comportamenti oscuri e criptici, nel mondo della politica, ce ne sono proprio tanti.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.