Milano, dimentica figlia in auto: bimba poteva morire

By | 6 luglio 2017

Dimentica figlia in auto e va al lavoro: bimba salvataPoteva accadere una tragedia, nelle ultime ore, a Milano, dove una 38enne aveva dimenticato la figlioletta di un anno in auto e si era recata al lavoro. La donna aveva parcheggiato la sua vettura nel posteggio della metropolitana di Bisceglie e si era recata in ufficio. La bimba era rimasta in macchina. Ad accorgersi della minorenne in auto è stato un passante, che ha subito allertato la Polizia. Gli agenti sono arrivati immediatamente ed hanno rotto il finestrino della vettura, facendo uscire la piccola. Questa aveva passato circa un’ora nella macchina. Ha rischiato grosso perché oggi, nel capoluogo lombardo faceva davvero caldo: le temperature hanno superato i 30°C.

La 38enne si è sentita male

La madre disattenta si è sentita male quando si è resa conto di aver lasciato la figlia in auto, sotto il sole. Le temperature elevate avrebbero potuto ucciderla se non fossero intervenuti tempestivamente un passante e alcuni poliziotti. La bambina, dopo essere stata estratta dalla macchina, è stata condotta in ospedale. Le sue condizioni non sono preoccupanti ma ha provato molta paura. La madre della minore ha ammesso di aver dimenticato la figlia in auto: ‘Non riesco a spiegarmelo, ero convinta di averla portata all’asilo’. Dopo aver parcheggiato la sua macchina nel parcheggio della metropolitana, la donna si sarebbe letteralmente dimenticata della figlia. Un vuoto di memoria che poteva rivelarsi fatale. Quando la 38enne è stata contattata telefonicamente per essere informata sull’accaduto ha accusato un malore ed è stata trasportata all’ospedale San Carlo, lo stesso in cui è  stata ricoverata la figlia. La donna non è stata ancora denunciata. Secondo le prime indagini, la piccola non vive in un ambiente disagiato. Il primo, oggi, ad essere avvisato su quanto accaduto è stato il padre della piccolo, totalmente estraneo alla vicenda.

Una dimenticanza che poteva rivelarsi fatale

Un altro episodio che testimonia il grande stress, il disagio e l’ansia che connotato la vita dei genitori moderni. La famiglia, il lavoro ed impegni vari portano a dimenticare anche i bimbi in auto. E poi succedono le tragedie. Oggi, fortunatamente, tutto è andato per il verso giusto. Una bimba è rimasta in auto un’ora circa ma se avesse passato più tempo in tale luogo l’epilogo della vicenda sarebbe stato diverso e luttuoso. Secondo le prime indiscrezioni, un passante, stamattina, ha avvisato subito la Polizia e gli operatori sanitari perché avevano udito un forte piagnisteo provenire da un’auto parcheggiata nei pressi della stazione della metro. La madre della piccola, subito contattata, ha rivelato di essersi dimenticata della figlia. Credeva di averla portata all’asilo, come sempre. Una disattenzione che poteva rivelarsi fatale.

loading...

Negli ultimi tempi sono avvenuti diversi episodi simili a quello di stamattina a Milano. Purtroppo, nella maggior parte dei casi, l’epilogo non è stato fausto. Proprio per evitare casi del genere, in molti asili si è diffusa la consuetudine di avvisare i genitori se i bimbi non arrivano a un certo orario. Tutti gli asili del Comune di Gorgonzola, ad esempio, chiamano i genitori se i minori non si presentano a scuola. Un’iniziativa che, forse, a molti potrebbe sembrare un po’ troppo invasiva ma, certamente, efficace per evitare altre tragedie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *