Curiosità

Ministro australiano scopre di essere italiano: si dimette

Australia, Matt Canavan si dimette: ha cittadinanza italianaLa costituzione australiana vieta alle persone che hanno la cittadinanza di altre ‘potenze straniere’ di far parte del Parlamento australiano. Un sistema rigido, senza dubbio e, perché no, dal leggero sapore sciovinista. Fatto sta che, nelle ultime ore, il ministro della Risorse australiano, Matt Canavan, si è dimesso. Il 25enne ha scoperto di essere anche cittadino italiano. La madre, senza dirgli nulla, aveva chiesto la cittadinanza italiana anche per lui, non sapendo che in Australia non sono eleggibili i cittadini di altre nazioni. Se lo avesse saputo, forse la mamma di Canavan non avrebbe chiesto la cittadinanza anche per il celebre figlio. Chissà? Le dimissioni del ministro australiano arrivando dopo quelle di due senatori, che si erano resi conto di non essere mai stati ‘tecnicamente’ eletti a causa della loro doppia cittadinanza.‘Un cittadino di una potenza straniera non è candidabile per essere eletto in Parlamento’, recita la Costituzione australiana. Ecco il motivo per cui il buon Canavan, nelle ultime ore, è stato costretto a fare un passo indietro.

Matt Canavan fa passo indietro dopo Waters e Ludlam

Il ministro australiano Canavan ha riferito che la scorsa settimana l’aveva contattato la madre, dicendogli che potrebbe avere la cittadinanza italiana. Senza pensarci molto su, Matt ha rassegnato le sue dimissioni, seguendo l’esempio degli esponenti del Partito Verde Larissa Waters e Scott Ludlam, cittadini rispettivamente di Canada e Nuova Zelanda. ‘Sembra che abbia fatto una richiesta anche per me, per farmi diventare cittadino italiano’, ha affermato nelle ultime ore Canavan, riferendosi alla richiesta fatta dalla madre, 11 anni fa, al Consolato italiano di Brisbane. Il ministro australiano di origini italiane ha 25 anni ma non è mai stato in Italia. Tale nazione, però, gli ha causato qualche grattacapo. Canavan ha fatto sapere di aver chiesto a un legale se ‘la registrazione come cittadino italiano senza il mio consenso sia valida in base alla legge italiana’.

‘Non sono mai stato in Italia’

La polemica sulla doppia cittadinanza è veramente ‘infuocata’ negli ultimi tempi in Australia. Ci sarebbero altri parlamentari, infatti, che prossimamente potrebbero dimettersi. ‘Non sono nato in Italia, non sono mai stato in Italia, e non ho mai messo piede in un consolato o ambasciata italiana. Sapevo che mia madre era diventata cittadina australiana ma non sapevo che ero diventato cittadino italiano. Non avevo mai preteso di diventarlo’, ha detto il ministro australiano recentemente. Non è detta l’ultima, comunque, per Canavan. L’avvocato generale George Brandis ha affermato infatti che il suo caso non violerebbe la sezione 44 della Costituzione.

Secondo la Costituzione australiana, chi ha la doppia cittadinanza non può ricoprire cariche pubbliche e non è eleggibile in Parlamento, a meno che non dimostri che abbia adottato misure importanti per troncare i legami stranieri.

Duro colpo per il Partito Nazionale, in cui milita Matt Canavan. Le dimissioni di uno dei parlamentari più importante mette in disagio non poco il partito. Ora Matt spera nell’invalidità, secondo la legge italiana, dell’azione compiuta dalla madre nel 2006. Nel dubbio e in attesa dell’esito degli accertamenti, il ministro australiano per le Risorse ha deciso di mettersi da parte per evitare imbarazzo al suo partito. L’incarico di ministro per le Risorse sarà ricoperto temporaneamente da Barnaby Joyce.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.