‘Moltiplicatevi come conigli’: spot shock in Polonia

By | 12 novembre 2017

Polonia, spot pro riproduzione per aumentare natalitàIn Italia e in altre nazioni è emergenza nascite. La popolazione invecchia ma le persone non fanno più figli. Come risolvere il problema? Seguire lo stile di vita dei conigli. E’ diventato virale uno spot pubblicitario diffuso nelle ultime ore sulle emittenti televisive e e sulle radio polacche. Nell’intervallo pubblicitario il Ministero della Sanità sollecita i polacchi a riprodursi imitando lo stile di vita dei conigli. ‘Vuoi conoscere il nostro segreto? Ci muoviamo tanto, mangiamo sano, limitiamo lo stress’, dice un coniglio anziano a quelli giovani, tra cui uno con occhi rossi e pelle bianca (i colori della bandiera della Polonia). L’anziano coniglio poi continua: ‘Se vuoi diventare genitore, prendi ad esempio i conigli’. Il saggio dice di avere tante sorelle e 63 fratelli. Lo spot è visibile anche su YouTube. Lo spot pubblicitario dura circa 30 secondi e si riconduce al piano mirato alla promozione di uno ‘stile sano di vita’. Per realizzarlo il Governo polacco ha speso circa 642.000 euro. ‘È decisamente negativo il paragone con la fecondità dei conigli, animali che però sono tanto simpatici’, ha detto ai microfoni del tabloid Dziennik il docente di linguistica Jerzy Bralczyk.

Polonia: poche nascite

Lo spot che invita ad imitare lo stile di vita dei conigli è finito sulla graticola mediatica, anche perché proprio il ministro della Sanità Konstanty Radziwill aveva eliminato i finanziamenti statali per i progetti di fecondazione in vitro già iniziati.

Anna Krawczak, membro dell’associazione ‘Nostra cicogna’, sostiene invece che il denaro proveniente dal Ministero sarebbe utile per far nascere, mediante la fecondazione artificiale, 170 bimbi.

C’è chi è contrario alle politiche per sostenere la procreazione e, quindi, evitare che la popolazione diventi anziana, e chi la le caldeggia, come il partito di destra Diritto e giustizia, che offre 120 euro al mese, dalla nascita a 18 anni, ad ogni secondo bimbo polacco.

Nello spot, una voce dice agli spettatori: ‘Se vuoi sempre essere genitore, segui l’esempio dei conigli’. L’ennesima mossa stramba del governo conservatore polacco, in prevalenza cattolico, di invertire un trend relativo alla popolazione. In Polonia si registrano poche nascite.

Nel 2015, secondo recenti dati, il tasso di natalità della Polonia è stato di 1,32 bambini per donna. Tale nazione è stata battuta solo dal Portogallo, dove il tasso di fertilità è veramente basso. Poche nascite anche in Spagna e in Grecia.

Il ministero della Sanità ha detto in una nota all’Associated Press che ha tentato di invitare i polacchi tra i 18 ei 45 anni ad adottare uno stile di vita sano, alla base di apparato riproduttivo efficiente. Il Ministero polacco ha anche aggiunto che l’intervallo pubblicitario non è certamente volgare e non vuole offendere nessuno.

Tanti polacchi sono emigrati all’estero

Dal 2004, momento in cui la Polonia entrò nell’Ue, 2 milioni di polacchi hanno deciso di emigrare all’estero. Ciò ha inciso negativamente sulla natalità. Col passare degli anni, la Polonia è diventata una nazione ‘vecchia’. Il tasso medio di natalità nell’UE è di 1,6 bambini per donna. L’Irlanda è la nazione con più nati: 17.000 l’anno.

Il tasso di fertilità in Polonia è molto basso, inferiore alla maggioranza delle nazioni europee. C’è una forte differenza culturale e nella qualità della vita. Le Nazioni Unite aveva riferito che il tasso di fertilità totale (TFR) in Polonia è uno dei più bassi tra tutti i Paesi del mondo: occupa il 189esimo posto su 200 Stati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *