New York piange poliziotti uccisi da uomo di colore, De Blasio: “Nostra città è in lutto”

By | 23 dicembre 2014

New York sa adesso di non essere onnipotente ed ora piange i due poliziotti uccisi, nelle ultime ore, da Ismail Brinsley, un uomo di colore che si sarebbe suicidato in un luogo poco distante da dove aveva ucciso i poliziotti.

Ismael era una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine e, prima di sparare ai due poliziotti in servizio, aveva parlato del suo scopo sul profilo della sua ex compagna.

I due poliziotti, Wenjian Liu e Rafael Ramos, erano intenti a svolgere un’esercitazione antiterroristica ma, all’improvviso, Ismail si avvicinò alla loro auto e fece fuoco. Brinsley, a quanto pare, avrebbe voluto vendicare Michael Brown ed Eric Garner, i due afroamericani uccisi dai poliziotti newyorkesi.

“La nostra città è in lutto. I nostri cuori sono appesantiti per la perdita di due brave persone, che hanno dedicato la loro vita alla nostra sicurezza. Gli ufficiali Ramos e Liu sono morti per dovere, proteggendo la città che amavano” ha affermato il sindaco di New York Bill De Blasio durante una conferenza stampa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.