Animali

Orso polare denutrito e moribondo: il video che scuote gli animi

Un orso polare magrissimo, pelle ed ossa, che vaga in cerca di cibo. Rovista in un cassonetto della spazzatura, non trova nulla e cade per terra, affamato. Non è la scena di un film, quindi proveniente dalla mente di qualche brillante cineasta, ma qualcosa che è accaduto veramente in Canada. Ad immortalare l’orso ci ha pensato l’attivista Paul Nicklen, che si trovava insieme allo staff di Sea Legacy sull’isola di Somerset (Canada). Le immagini e il video diffusi da Nicklen, che fa anche il fotografo presso National Geographic, hanno fatto il giro del mondo, turbando gli animi di tanta gente, non solo degli animalisti. Foto che indubbiamente fanno riflettere.

‘Una scena che spacca il cuore’

Paul Nicklen ha pubblicato il video su Instagram per mostrare le condizioni dell’orso polare, corredandolo con le seguenti parole: ‘E’ una scena che spacca il cuore, ma che abbiamo scelto di condividere per rompere il velo di apatia della nostra società’.

Il filmato e le foto ritraenti l’orso bianco emaciato fanno male, fanno meditare, ci rendono consapevoli dei danni che l’uomo ha provocato e provoca al pianeta e agli esseri viventi che lo popolano. Ecco cosa provoca il riscaldamento globale!

Ai microfoni del National Geographic, Nicklen ha detto: ‘Avevamo le lacrime agli occhi mentre filmavamo. E’ stata l’esperienza più sconvolgente che abbia mai vissuto’.

Nicklen non aveva mai visto un orso ridotto così

L’attivista Nicklen ha visto tanti orsi nella sua vita, oltre tremila, ma mai si era trovato davanti a una scena del genere.

Molti internauti, sconvolti dopo aver visto il video, hanno criticato Nicklen per la sua inerzia, per non aver fatto nulla per salvare l’orso moribondo.

A tutti gli utenti critici, l’attivista ha replicato con queste parole: ‘Certo, ci ho pensato a fare qualcosa ma non vado in giro con una pistola tranquillante o con 400 kg di carne di foca’.

Impossibile salvare quell’orso polare

Il fotografo ha poi spiegato che, anche se avesse avuto cibo e medicinali, non sarebbe stato fruttuoso. L’animale infatti aveva poco da vivere. E poi in Canada è vietato nutrire gli animali selvatici.

Una denuncia forte, orribile, che certamente servirà a scuotere gli animi, servirà a capire quello che sta accadendo in certe parti del mondo. Tanti orsi polari stanno morendo lentamente.

One Response

  1. matanah 15 dicembre 2017

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.