Ovetti Kinder vietati negli Usa, le armi no: il nonsenso a stelle e strisce

By | 4 ottobre 2017

Usa, armi sì e ovetti Kinder noDopo la strage avvenuta in queste ore a Las Vegas, negli Usa si è riaperto il dibattito sulla semplicità con cui, negli Stati americani, si reperiscono armi da fuoco. Una disciplina, quella relativa all’acquisto e all’uso delle armi da fuoco, che spesso ha causato vittime. Molti politici, tra cui la democratica Hillary Clinton, hanno spesso alzato la voce in materia, reclamando una nuova regolamentazione. Troppi morti, negli Stati Uniti, per la facilità nel reperimento di fucili e pistole. Negli ultimi anni si sono registrati casi tristi, come quelli dei bimbi morti mentre giocavano con le armi dei genitori. Non è semplice, però, defenestrare la lobby dei produttori di armi da fuoco negli States, anche perché la National Rifle Association ha un peso politico rilevante, quindi riformare la materia non è semplice. I produttori di armi non accetterebbero mai di rendere arduo l’approvvigionamento di fucili e pistole. Che fare, allora? Bisogna stare con le mani in mano, inerti, ad osservare carneficine come quella di Las Vegas? Che negli Usa ci siano mille contraddizioni è indubbio. Probabilmente non tutti sanno, ad esempio, che negli States sono vietati gli ovetti Kinder, celebri dolcetti che hanno fatto la fortuna di Ferrero.

Il paradosso delle leggi statunitensi

Armi sì, armi dappertutto, armi facili e niente ovetti Kinder. Anche questa è America. Dopo la strage di Las Vegas, su Twitter sono stati postati molti commenti, con cui molti internauti hanno demonizzato le armi e la loro facile reperibilità nella nazione a stelle e strisce. Un tweet, diventato virale, invece evidenzia il nonsenso di molte leggi americane.

‘Gli ovetti Kinder sono proibiti in America perché sono un rischio per la salute’, ha twittato il giornalista britannico Piers Morgan, che non è decisamente un uomo di sinistra. Il commento è molto piaciuto e, in poco tempo, è stato retwittato 21.000 volte, ottenendo oltre 40.000 ‘mi piace’. C’è chi, però, non ha gradito il tweet di Morgan, sostenendo che il diritto di possedere fucili, pistole e, in generale, armi da fuoco sia enunciato nel secondo emendamento della Carta costituzionale Usa.

Ovetti Kinder considerati junk food negli Stati Uniti

Negli Usa i celebri ovetti Kinder, frutto del genio italiano, e precisamente del genio Ferrero sono finiti nella lista degli ‘alimenti spazzatura’. Per gli americani, pur se apparentemente innocui, gli ovetti nasconderebbero molte insidie, nuocendo gravemente alla salute dei più piccoli. Insomma, ovetti Kinder no e armi sì. In soldoni, sarebbero più pericolosi i dolciumi italiani che le armi. Mah, abbiamo i nostri dubbi. Comunque, ogni nazione ha le sue leggi, che vanno rispettate anche se apparentemente strambe.

Un americano che si reca in Europa ed acquista uno o più ovetti Kinder deve mangiarli in loco perché, negli Usa, tali alimenti sono vietati, considerati merce bordeline, sicuramente da evitare. Chi si trova in un aeroporto Usa con un ovetto Kinder viene bloccato ed invitato a consegnare il dolcetto. Un documento Cbp di 6 anni fa recita: ‘Nel 2010 abbiamo sequestrato 25.000 ovetti in 1.700 diverse occasioni. A parte alcune operazioni contro importatori paralleli e non autorizzati, nella maggior parte dei casi si è trattato di ritrovamenti nei bagagli di privati cittadini o in pacchetti postali’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *