Pacchetto di sigarette più costoso al mondo? Forse a New York

By | 29 agosto 2017

Pacchetti di sigarette costosi a New York: 13 dollari l'unoDove si trova il pacchetto di sigarette più costoso al mondo? Forse a New York. Il sindaco della Grande Mela, Bill De Blasio, ha intenzione di rendere dura la vita dei fumatori, continuando a firmare provvedimenti anti fumo. Recentemente ne ha firmati 7, tutti orientati al calo di fumatori a New York. De Blasio è consapevole dei danni che il fumo reca alla salute e non vuole ritrovarsi ad amministrare una città semi-deserta perché la popolazione è stata in gran parte decimata dal tabagismo. Tra le misure dell’ultima ora ci sono l’aumento del prezzo dei pacchetti di sigarette a 13 euro e il divieto di vendita delle ‘bionde’ nelle farmacie. A New York, dal 2013, è vietata la vendita di sigarette e tabacchi agli under 21. Vita sacrificata, dunque, per i tabagisti che vivono nella Big Apple. Forse è il momento giusto per abbandonare le sigarette, che tra l’altro è diventata un’abitudine antieconomica nella popolosa città americana.

La crociata anti fumo di De Blasio: ‘Questo deve cambiare’

Da tempo a New York si parla della crociata contro il fumo iniziata dal sindaco De Blasio, un primo cittadino molto attento alla salute dei suoi concittadini. Nel corso di una conferenza stampa, ha detto: ‘New York oggi ha più rivenditori di tabacco che Starbucks e pizzerie messi insieme. Ovunque vi giriate, sfortunatamente, c’è un negozio che vende tabacco. Questo deve cambiare. In particolare smetteremo di vendere questi prodotti pericolosi per la salute nelle farmacie. Ci sarà un divieto totale di vendita di sigarette nelle farmacie’.

Riuscirà Bill De Blasio a far uscire tanti newyorkesi dal tunnel del tabagismo? Alcuni fumatori hanno detto che l’aumento del prezzo delle sigarette basterà a far abbandonare il vizio. ‘Lo giuro, questo sarà probabilmente il mio ultimo pacchetto’, ha detto il 47enne Ralph Kalandis. Certo, 13 euro per un pacchetto di sigarette non è poco, neanche per chi di denaro ne ha molto. De Blasio difende la sua recente misura, definendola come uno strumento per contrastare i ‘procacciatori di morte’, ovvero i rivenditori di tabacchi. ‘Non continueremo a guardare morire persone che ancora non dovrebbero morire’, ha tuonato nelle ultime ore il primo cittadino di New York.

De Blasio come Bloomberg: tutti contro il fumo

Bill De Blasio ha seguito la linea del suo predecessore, Michael Bloomberg, riguardo alla lotta al fumo. Già Bloomberg, poco dopo il suo insediamento, pensò di alzare il prezzo dei pacchetti per disincentivare i tabagisti. Nel 2002, in città, c’erano 1,3 milioni di fumatori. Un pacchetto costava 6,5 dollari. Nel 2010 il prezzo di ogni pacchetto venne portato a 10 dollari. De Blasio considera che, entro il 2020, oltre 54.000 newyorkesi smetteranno di fumare per il prezzo elevato dei pacchetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.