Cronaca

Perugia, insegnante picchia studente: “Essere gay è una brutta malattia”

Episodio sconcertante a Perugia, dove un insegnante ha prima offeso e poi picchiato uno studente 14enne, reo, secondo lui, di essere gay.

I genitori dello studente hanno denunciato il professore, sostenendo che il figlio è stato malmenato e umiliato in aula, dinanzi ai compagni. L’episodio è avvenuto qualche giorno fa. Pare che l’insegnante si sia rivolto al 14enne con queste parole: “Essere gay è una brutta malattia“.

Quando il ragazzo ha chiesto al professore se si stesse riferendo a lui, l’uomo ha affermato: “Certo che dico a te, è brutto essere gay. Tu ne sai qualcosa”. La replica del giovane è stata immediata: “Sicuramente, da quando conosco lei…”.

Il professore, furioso, ha iniziato a prendere a calci e pugni lo studente, provocandogli numerose ferite su tutto il corpo. Una storia aberrante e nauseante.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.