Pitbull sbrana anziana nel Reatino: cane adottato da poco

By | 9 luglio 2017

Rieti, Pitbull uccide anziana Vincenza MeiIeri avevamo riportato la notizia dell’aggressione, a Catania, di un bimbo di 20 mesi da parte di un Pitbull. Ebbene, a distanza di poche ore, si è registrato un episodio simile ma con un epilogo drammatico. Una donna di 88 anni è stata sbranata e uccisa dal suo Pitbull, adottato qualche mese fa. Per Vincenza Mei non c’è stato nulla da fare. Quel grosso molosso l’ha azzannata improvvisamente, lasciandola senza vita, in una pozza di sangue. E’ accaduto a Poggio Catino, nel Reatino. Il cadavere della Mei è stato scoperto da alcuni parenti, preoccupati perché la signora non rispondeva al telefono da diverse ore. Sul luogo della tragedia si sono recati subito i carabinieri. La Procura di Rieti ha già avviato un’inchiesta.

Letale un morso al collo

Un Pitbull balza nuovamente agli onori delle cronache. Un Pitbull ha ucciso l’anziana che lo curava con tanto amore. Secondo le prime indiscrezioni, l’animale non aveva mai manifestato segni di aggressività, non si era mai comportato in maniera violenta. Il cadavere della signora Vincenza è stato rinvenuto venerdì mattina in via Sant’Agostino, tra Catino e la strada che porta a Poggio Mirteto. Dai primi rilevamenti sul corpo dell’anziana è emerso che sarebbe stato letale un morso al collo. L’88enne ha perso molto sangue a causa delle profonde ferite. L’autopsia, eseguita dal dottor Luigi Cipolloni, ha suffragato la causa del decesso. E’ stato il Pitbull ad uccidere la signora Mei. Le indagini dei carabinieri, coordinate dalla Procura di Rieti, vanno comunque avanti. Dovranno essere ascoltati altri testimoni.

Perché il Pitbull ha sbranato la proprietaria?

Il cane aggressivo che ha ucciso Vincenza Mei è stato portato via dai veterinari della Asl di Rieti. L’animale verrà sottoposto ad accurati accertamenti. Si dovrà scoprire la ragione per cui, all’improvviso, ha sbranato la proprietaria. Gli abitanti di Poggio Catino sono sconvolti per l’evento tragico. La Mei era molto conosciuta in zona. Roberto Sturba, sindaco di Rieti, ha espresso le sue condoglianze ai familiari della donna sbranata dal Pitbull.

Non si conosce, attualmente, il motivo per cui il molosso ha sbranato l’anziana ma si sa che quell’animale era stato adottato diversi mesi fa. Quando si adotta un cane, specialmente di una razza ‘particolare’ come il Pitbull, bisogna fare attenzione. A preoccupare, infatti, è il trascorso dell’animale. Capita spesso, infatti, che nei canili vengano portati Pitbull e molossoidi sequestrati agli scommettitori clandestini. Non è raro, poi, che gli ospiti di tale strutture siano cani che, in passato, sono stati maltrattati. Fatto sta che nei canili metropolitani non mancano quasi mai i Pitbull. Perché? Tale razza è ritenuta erroneamente la più pericolosa di tutte, quindi prediletta dagli ambiti malavitosi. C’è chi acquista esemplari di Pitbull solo per fare la guardia, facendoli stare per lunghi periodi in luoghi angusti e degradati. Tutto ciò non fa altro che aumentare l’aggressività di tali animali. Quasi sempre, i cinici proprietari dei Pitbull abbandonano i cani. E’ proprio in tale momento che agiscono i volontari dei canili.

Alla luce di quanto detto, veterinari e forze dell’ordine di Rieti dovranno svolgere accertamenti anche sul passato del Pitbull che nelle ultime ore ha freddato la signora Vincenza Mei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.