Cronaca

Pugno in faccia all’insegnante che lo aveva ripreso in classe

Cesena-studente-pugno-professoressaUno studente di una scuola media di Valle del Savio (Forlì-Cesena) ha sferrato un pugno in faccia all’insegnante perché lo aveva ammonito in classe. Ennesimo episodio di violenza in una scuola italiana.  Secondo quanto riportato da alcuni tabloid locali, il minorenne fingeva di essere uno schermitore in classe. Al posto della spada, però, aveva un cacciavite. La professoressa l’ha ripreso e lui, indispettito, le ha sferrato un pugno in pieno volto. L’insegnante è stata trasportata all’ospedale, dove le sono state medicate le ferite al naso. Poi è stata dimessa con una prognosi di 5 giorni.

Episodio analogo a quello di Piacenza

Lo studente che ha dato un pugno all’insegnante di Valle del Savio era già monitorato per il suo temperamento ‘vivace’. Stavolta, però, ha superato ogni limite. La professoressa aveva tentato di calmarlo quando, sotto gli occhi degli altri studenti, brandiva il cacciavite. L’episodio ricorda quello avvenuto pochi giorni fa a Piacenza, dove uno studente di prima media aveva colpito un professore dopo essere stato redarguito.

Lo studente non è penalmente perseguibile

Adesso i genitori dei ragazzi che frequentano la stessa classe dello studente che ha sferrato un pugno in faccia all’insegnante du Valle del Savio sono allarmati. In passato i genitori avevano chiesto alla scuola di adottare provvedimenti nei confronti dello studente incontenibile e selvaggio. Nessuno però si è mai fatto vivo, nessuno ha fatto qualcosa per evitare il pestaggio subito dalla prof. Adesso dovranno vedersela con la giustizia i genitori del ragazzino, visto che il diretto interessato ha 14 anni e quindi non è perseguibile penalmente.

Non si sa ancora se siano stati adottati provvedimenti disciplinari verso il minorenne. E’ necessario riflettere su episodi del genere. Perché questa ‘esplosione’ di violenza nelle scuole italiane? La colpa è proprio tutta dei ragazzi o una parte di responsabilità è imputabile ai genitori?

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.