News

Ragazza lesbica segregata in casa: i genitori non accettavano la sua omosessualità

Il Gay Center è stato in grado di liberare una ragazza lesbica segregata in casa dai genitori. La diciassettenne di origine romana era vittima di violenza e si è rivolta al centro, così è stata liberata la scorsa settimana con l’aiuto dell’Osservatorio di Polizia e Carabinieri contro le discriminazioni.

La storia della ragazza lesbica segregata

La situazione in famiglia, secondo il racconto della giovane, era molto pesante a causa della sua omosessualità. I genitori, che non accettavano la “diversità” della figlia la tenevano segregata in casa senza farla uscire. E se per necessità erano loro a dover uscire chiudevano la porta a chiave con lei dentro.

La prima volta che l’adolescente è riuscita a scappare di casa e a rivolgersi alle autorità, era stata riconsegnata alla famiglia anziché finire sotto protezione. Così, la ragazza è scappata di nuovo e ha contattato il Gay Help Line 800 713 713, che ha consentito di smuovere il tutto per metterla in protezione.

Il commento del Gay Center sulla ragazza lesbica segregata in casa

Il direttore del Gay Center racconta che “La ragazza, ripresa dalla famiglia, è stata poi ritrovata chiusa in casa dalle forze dell’ordine da noi allertate. Ora la ragazza è in una struttura protetta per minori e la stiamo aiutando a ricostruire la sua vita, facendole riprendere gli studi che aveva abbandonato forzatamente”.

Questo è un accaduto di una gravità tal che oggi risulta importante l’approvazione nel più breve tempo possibile di una legge contro l’omotransfobia, che contenga pure la formazione per il personale pubblico onde evitare aneddoti di discriminazione e pregiudizio anche da parte delle autorità pubbliche come accaduto alla giovane ragazza.

Se non verrà approvata una legge contro l’omotransfobia inviteremo i sindacati e la comunità lesbica, gay, bisex e trans a fare uno sciopero generale dei lavoratori il 17 maggio, in occasione della Giornata Mondiale contro l’Omofobia a sostegno della richiesta di legge”.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.