Sport

RIO 2016, ecco dove avrà sede casa Italia Paralimpica

Cresce l’attesa per le Parlimpiadi di Rio, la grande manifestazione sportiva che valorizza l’incontro tra sport e disabilità e che si affianca, ogni quattro anni, alle Olimpiadi. Grandi campioni si sfideranno in numerose discipline e gli atleti italiani sono pronti a dare filo da torcere ai colleghi stranieri.

È una parrocchia a ospitare Casa Italia

Tra le grandi novità dell’edizione 2016 dei Giochi Olimpici estivi dedicati agli sportivi con disabilità c’è la sede di Casa Italia. Per la prima volta, infatti, sarà ospitata da una parrocchia, quella della Imaculada Conceiçao. Una scelta dettata dalla volontà del Comitato italiano di “Lasciare un segno tangibile”, un sostegno concreto alla popolazione brasiliana.

Cip, Vaticano e diocesi di rio: insieme dalla parte dei più deboli

La presenza di Casa Italia all’interno della parrocchia di Rio de Janeiro è il frutto di una sinergia tra CIP (Comitato italiano Paralimpico), Vaticano e diocesi di Rio de Janeiro. L’accordo prevede che, il prossimo settembre, saranno proprio i locali della parrocchia dell’Immacolata Concezione a ospitare Casa Italia Paralimpica. Da parte sua, il Comitato italiano Paralimpico si è impegnato a sostenere, una volta conclusa la manifestazione internazionale, progetti e iniziative di integrazione sportiva rivolti a ragazzi disabili brasiliani.

Le Paralimpiadi, tutto quella che c’è da sapere su Rio 2016

Cosa sono le Paralimpiadi? E cosa ci aspetta per l’edizione 2016 dei Giochi? Tutte le curiosità e le notizie relative a Rio 2016, all’edizione brasiliana delle Paralimpiadi, sono on line al portale AbilityChannel, dedicato proprio all’incontro tra i mondi dello sport e della disabilità. I Paesi che prenderanno parte ai prossimi Giochi sono 176, gli atleti in gara 4.350, i titoli da contendere sono 528 (226 per le donne, 264 per gli uomini e 38 misti). Il calendario dei Giochi prenderà il via il prossimo 7 settembre (giornata della cerimonia d’apertura) e le gare si alterneranno fino alla cerimonia conclusiva, in programma il 18 settembre prossimo. Il Brasile, per la prima volta, ospita Olimpiadi e Paralimpiadi.

Anche pere le Paralimpiadi è stata creata un’apposita mascotte, si tratta di Tom: la rappresentazione, coloratissima e simpaticissima, dell’incontro di diverse piante proprie della foresta brasiliana. Un giorno prima dell’apertura dei Giochi, quindi il 6 settembre, sarà inaugurata la Casa Italia Paralimpica.

Una presenza che va ben oltre le Paralimpiadi

Come anticipato, il Comitato italiano Paralimpico si è impegnato a sostenere, a manifestazione conclusa, progetti e iniziative di integrazione attraverso le attività sportive rivolti a ragazzi e ragazze brasiliani con disabilità. Il primo segno di questa volontà è stato quello di optare per un luogo pubblico, una parrocchia, come sede di Casa Italia Paralimpica. No a luoghi esclusivi, come hotel o circoli sportivi, e sì a un luogo del territorio, della città, aperto a tutti.

Casa Italia Paralimpica sarà la sede, nei giorni della manifestazione, si numerose iniziative ed eventi promossi dalla Federazione italiana anche per festeggiare le numerose vittorie che si spera arriveranno.

Parole d’ordine: integrazione e amicizia

Uno spazio, arredato “in modo elegante ma sobrio”, in cui si articolerà in una sala conferenze, una sala cena, una sala media e spazi per Inail e altri partner. Integrazione e amicizia: sono questi i pilastri su cui si fonderà la Casa Italia Paralimpica.

Gli spazi protagonisti di questa manifestazione vedranno in prima fila, oltre a quelli della Parrocchia della Immacolata Concezione, anche quelli delle parrocchie di San Gerardo in Olarie e Nossa Senhora da Guia a Lins. A loro sarà destinato un sostegno per integrare lo sport per disabili in progetti già avviati in accordo con il Cip.

L’idea è nata da una chiacchierata tra Luca Pancalli, presidente del Cip, e Monsignore Melchor José Sánchez de Toca y Alameda, sottosegretario del Pontificio Consiglio della Cultura.

 

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.