Roma, bimbo apre finestra e cade dal quinto piano

By | 20 dicembre 2017

Roma bimbo cadutaTragedia oggi pomeriggio, alle 15, a Spinaceto (Roma). Un bimbo di 5 anni è morto dopo essere caduto dal quinto piano di un edificio. Il drammatico episodio è avvenuto in via Padre Romualdo Formato. Sul posto sono arrivati subito gli operatori del 118 e i carabinieri. Iniziate subito le indagini per ricostruire la dinamica della vicenda. I carabinieri della compagnia di Pomezia e dalla stazione di Tor de’ Cenci, supportati dai colleghi del Nucleo Investigativo di Frascati, stanno sentendo alcuni testimoni e i familiari del bimbo.

Bimbo in casa col padre

loading...

Un volo dal quinto piano e la morte. Sarebbe morto sul colpo il piccolo caduto nelle ultime ore dal quinto piano di un edificio popolare a Spinaceto (Roma).

Gli operatori sanitari, subito arrivati, hanno tentato invano di rianimare il minore.

Dalle prime informazioni si evince che il bambino era in casa col padre. La madre si era recata a scuola per prendere l’altra figlia. Il piccolo sarebbe salito su un termosifone e poi avrebbe aperto la finestra. Gli investigatori stanno cercando di capire il motivo della caduta. Il minorenne si è sporto troppo ed ha perso l’equilibrio? Al momento non è esclusa nessuna ipotesi.

Volo di 15 metri

La caduta da un’altezza di circa 15 metri non ha lasciato scampo al bimbo romano. Il decesso è stato causato dalle profonde ferite. L’impatto col suolo è stato forte.

Il papà è subito sceso per assistere il piccolo, così come diversi condomini che avevano assistito all’agghiacciante scena; in seguito è arrivato il personale del 118, che però non ha potuto fare nulla per salvare il bimbo.

Perché il minore ha aperto la finestra? Gli investigatori non escludono che il bambino fosse rimasto colpito da un bambolotto di Babbo Natale.

La vittima, secondo le prime indiscrezioni, aveva problemi comportamentali ed era seguito da personale specializzato. I genitori adesso sono sotto shock. Trascorreranno il peggior Natale della loro vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *