Roma, israeliano cerca di stuprare turista belga: ‘Lei ci stava’

By | 13 settembre 2017
loading...

Tentato stupro a Roma ai danni di turista belgaUn altro tentato stupro a Roma. Un israeliano, nelle ultime ore, ha cercato di violentare una turista belga conosciuta in un locale. Il tentato stupro sarebbe avvenuto a pochi metri dal Campidoglio, sulla scalinata di piazza dell’Aracoeli. L’uomo, 26 anni, avrebbe palpeggiato la ragazza e questa ha iniziato ad urlare, richiamando l’attenzione di 3 vigili urbani, che subito sono corsi in suo aiuto. L’israeliano è stato bloccato.  Sulla vicenda indagano gli agenti di Roma Capitale. Il molestatore e la turista avevano trascorso una serata in un pub della Capitale insieme ad altre persone. In queste ore i vigili stanno sentendo anche i soggetti che si trovavano insieme alla turista  e al 26enne. Gli agenti hanno scoperto che la vittima delle molestie era arrivata a Roma con tre amiche; l’israeliano invece vive nella Capitale e lavora  in un’agenzia aerea.

Una passeggiata insieme a via del Corso, poi le molestie

Il 26enne e la turista, dopo aver chiacchierato un po’ nel pub, avevano deciso di farsi una passeggiata insieme. Erano andati a Piazza Venezia e via del Corso, poi nelle vicinanze del Campidoglio. Una volta arrivati sulla scalinata di piazza dell’Aracoeli, l’uomo aveva palpeggiato la 23enne. Questa, impaurita, si era messa a  gridare, richiamando l’attenzione di alcuni vigili. La coppia, successivamente, era stata condotta presso il comando di via della Consolazione per accertamenti.

L’israeliano: ‘Lei ci stava’

L’israeliano, accusato di violenza sessuale, avrebbe detto agli agenti: ‘Lei ci stava, assolutamente. Mi aveva già dato un bacio, avevamo parlato tutta la sera, bevuto insieme, passeggiato, baciati ancora. Ci stava, non c’è altro da dire’. La turista belga invece ha dichiarato: ‘Io non volevo, non avevo nessuna intenzione di avere rapporti sessuali con lui. Mi piaceva, ci stavamo divertendo. Ma perché questo vorrebbe dover dire qualcosa di più?’.

Una brutta esperienza per una studentessa belga in vacanza a Roma. A breve la ragazza lascerà la Capitale e l’Italia con le tre amiche, portando con sé un ricordo certamente non bello del Bel Paese.

Se non fossero intervenuti i tre vigili, nelle ultime ore, forse si sarebbe consumato un altro stupro a Roma. Violenza e degrado sono purtroppo due dei tratti distintivi della Capitale di oggi. La scorsa settimana era andata male a una giovane finlandese, stuprata, picchiata e derubata da un bengalese. Questo ora si difende, ma la ragazza ha sul suo corpo i segni delle violenze. Lo straniero 23enne è stato interrogato anche nelle ultime ore dagli inquirenti, confermando la sua versione: ‘Ho avuto un rapporto sessuale con la ragazza finlandese ma è stato un rapporto consensuale’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *