Roncade, muore nel sonno: sospetta overdose da metadone

0
morto metadone overdose roncade

Una notte come tutte le altre per una coppia che si era trasferita a Roncade, nel trevigiano. Sono andati a dormire insieme poi all’improvviso la scoperta: lei si è svegliata e il fidanzato non respirava più.

Muore nel sonno a Roncade

La notizia è stata battuta poco fa dalle agenzie di stampa e ci sono ancora pochi dettagli sulla vicenda che ha già sconvolto l’intera comunità di Roncade. Secondo quanto si apprende dai media locali, la donna ha chiamato subito l’ambulanza. I soccorritori, dopo il loro arrivo, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. Matteo Zennaro, questo il nome della vittima, aveva 37 anni e da Mestre si era trasferito a Roncade per motivi di lavoro. Probabilmente ha avuto un malore ma sarà l’autopsia a stabilire nel dettaglio che cosa è successo.

Ucciso nel sonno dal metadone

Gli investigatori hanno escluso la pista dell’omicidio perché non ci sono segni che sostengano questa testi. Zennaro è stato ucciso nel sonno da un malore causato da un overdose da metadone consumata, probabilmente, poco prima di andare a dormire così come riportano Il Messaggero e Il Gazzettino. La tragedia si è consumata nella notte di Santo Stefano, all’interno di un appartamento che la coppia aveva preso in affitto da alcune settimane in un complesso affittacamere di Roncade. Sul fatto indagano i carabinieri di Treviso. Il metadone è un anestetico che viene utilizzato per i dolori cronici, infatti viene inserito in terapie specifiche, e anche per la riabilitazione dall’uso di droghe pesanti perché oppioide sintetico. L’utilizzo fuori dal controllo medico e non regolamentato può causare gravi danni. Tragedie come questa non dovrebbero accadere e accendono i riflettori sulla situazione di precarietà e di solitudine in cui vivono oggi molti giovani.

Leggi anche le altre Notizie di attualità e curiosità di ZZ7 anche su Google News e premi la Stellina cliccando QUI sotto per seguire le News.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.