Misteri

Scoperto nuovo pianeta abitabile: Kepler-186F

Il nuovo pianeta si chiama Kepler-186F, ha caratteristiche molto simili a quelle della terra e potrebbe essere abitabile

nuovo pianeta
Un nuovo pianeta di dimensioni simili alla terra, con una temperatura che consentirebbe la presenza dell’acqua, è stato scoperto in orbita attorno a una stella lontana 500 anni luce da noi.
Il nome del corpo celeste è Kepler -186F ed è uno fra i pianeti più piccoli mai scoperti fuori dal nostro sistema solare. Gli esperti hanno fatto intendere che il pianeta è roccioso e adatto ad ospitare la vita.

Fino ad oggi gli astronomi hanno confermato l’esistenza di circa 1000 pianeti extrasolari, basandosi su tecniche altamente sofisticate. Oltre a Kepler 186F vi sono centinaia di pianeti in attesa di essere studiati e conosciuti.
La maggior parte di questi sono però dei giganti gassosi, proprio come Giove, privi di una superficie solida e con un’atmosfera tossica, dove le temperature sono o troppo elevate o smodatamente fredde.

Al contrario, Kepler 186F si trova nella cosiddetta fascia detta “zona Goldilocks”, con acqua al suo interno e una temperatura mite, caratteristiche che fanno del nuovo pianeta un possibile gemello della Terra.

“Questo è il primo pianeta scoperto in una zona abitabile e delle stesse dimensioni della terra.”
Ha detto Elisa Quintana, ricercatrice del SETI.
La scoperta è stata effettuata grazie all’utilizzo del telescopio Keplero, in grado di individuare i pianeti a enormi distanze che gravitano intorno alle nane rosse. Ci sono centinaia di miliardi di stelle nella Via Lattea, questo dovrebbe aiutarci a immaginare le incredibili possibilità esistenti di trovare altri pianeti con le condizioni assimilabili alla terra e a Kepler 186.

Le conferme a queste prime indiscrezioni arriveranno quando gli scienziati potranno, nei prossimi giorni, calcolarne la massa e la densità.
Kepler 186 si trova a 500 anni luce da noi. La sua orbita intorno alla nana rossa è paragonabile a quella di Mercurio, tuttavia poiché le nane rosse sono più fredde e più piccole rispetto al sole, la temperatura dovrebbe essere mite e l’acqua sarebbe presente solo in superficie, seppur congelata in alcune aeree.

“Siamo alla perenne ricerca di pianeta abitabili.” Ha detto il professor Stephan Kane. “Tuttavia, quando ne troviamo uno la gente tende a far confusione fra i termini abitabile e abitato. Non esiste alcuna prova che un pianeta abitabile sia effettivamente abitato, ma il fatto che si collochi in una zona abitabile è per noi un gran successo.”

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.