Curiosità

Scozia: è no all’indipendenza

Scozia fedele alla regina

scozia
La Scozia resta parte integrante del Regno Unito, scongiurato il pericolo più grave che tutti temevano: il crollo totale della sterlina. Ovunque ha più o meno prevalso il no, a parte Glasgow città più grande della Scozia, dove, come già ci si aspettava ha prevalso il “sì” con il 53,5% dei voti favorevoli; la capitale Edimburgo ha espresso il suo “no” all’indipendenza con il 61%: una vittoria schiacciante che la dice ancora lunga sull’attaccamento degli scozzesi alla Union Jack.
James Cameron, primo ministro del Regno Unito, si congratula tramite un twitter, con Alistair Darling, esponente della campagna anti-indipendentista in Scozia, per l’egregio lavoro svolto nelle ultime settimane. Anche se ancora non si sono completamente chiusi gli scrutini, dopo 7 ore circa e a 25 contee scrutinate sulle 32 totali il “no” è al 54,3% contro il 46,7% del “sì”.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.