Sigarette elettroniche: stangata in arrivo per ‘svapatori’, ricariche più costose

By | 30 dicembre 2014

Nuovo anno e nuove stangate per gli italiani. Il 2015 peserà non poco agli ‘svapatori’, ossia coloro che fumano sigarette elettroniche.

Lo scorso 24 dicembre è entrato in vigore un decreto dei Monopoli di Stato che colpisce le e-cig. E’ stata introdotta una tassa di 3,33 euro per la ricarica da 10 millilitri.

Chi fuma e-cig ha iniziato a lamentarsi, soprattutto perché avrebbe voluto, con tali dispositivi, abbandonare il vizio del fumo in poco tempo. Il nuovo decreto dei Monopoli di Stato atterra letteralmente tutto il mondo delle e-cig, produttori e titolari di negozi, gli unici che erano riusciti a schivare la crisi economica.

Secondo le prime stime, nel 2015 raddoppierà il costo delle ricariche delle e-cig. E’ opportuno precisare che il suddetto decreto è provvisorio, visto che si dovrà rinnovare entro la fine di gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.