Cronaca

Soundgarden, Chris Cornell si è impiccato: addio al mito del grunge

Soundgarden, Cornell si è suicidatoUn altro lutto nel mondo della musica. Nelle ultime ore è morto il leader dei Soundgarden Chris Cornell. La triste notizia è stata annunciata dall’agente dell’artista, Brian Bumbery, nel corso di un’intervista all’Associated Press. Il corpo esanime di Cornell è stato scoperto in una camera dell’MGM Grand Casinò Hotel, a Detroit. Il 52enne era in tournée insieme ai compagni. All’inizio la causa del decesso era ignota, anche se qualcuno aveva insinuato l’ipotesi del suicidio, visto che il cantante era stato trovato con una fascia stretta al collo; nelle ultime ore è arrivata la conferma dell’ipotesi. Chris si è impiccato nella stanza del sontuoso hotel di Detroit. Una morte inattesa, che per certi versi ricorda quella di Kurt Cobain, leader dei Nirvana.

Moglie e figli scioccati

L’agente di Chris Cornell ha riferito che la moglie e i figli del leader dei Soundgarden sono scioccati. Chris ha avuto una figlia (Lillian Jean) dalla prima moglie e due figli (Toni e Christopher Nicholas) con la seconda moglie. Poco prima di impiccarsi, l’artista si era esibito dal vivo al Fox Theater di Detroit. Ecco il testo dell’ultimo post di Chris, apparso su Twitter poco prima di salire sul palco: ‘#Detroit finally back to Rock City!!!!’. Chris era tornato ad esibirsi con i Soudgarden dal 2010. Se fosse rimasto in vita, il 52enne si sarebbe dovuto esibire domani in Ohio, al Mapfre Stadium di Columbus.

Con i Soundgarden Cornell ottenne successi straordinari; basti pensare al disco ‘Superunknown’, che riuscì a vendere oltre 9 milioni di album in tutto il mondo. Una grande dote del cantautore 52enne era quella di saper formare band importanti: nel 1990, ad esempio, diede vita ai Temple of the dog con alcuni componenti dei Soundgarden e due artisti che poi avrebbero fatto parte dei Pearl Jam, ovvero Jeff Ament e Stone Gossard. Nel 1997, dopo aver lasciato temporaneamente i Soundgarden, Chris fondò gli Audioslave, con cui registro tre dischi, dal 2002 al 2006. Cornell aveva scritto brani anche per film famosi come ‘Superman’.

Il corpo del leader dei Soundgarden era in bagno, per terra

Un portavoce della Polizia ha rivelato a due tabloid di Detroit che il frontman dei Soundgarden è stato trovato impiccato. L’ufficio del medico legale della contea di Wayne ha aggiunto: ‘Non ci sono altre notizie in questo momento’. La BBC ha reso noto che il corpo esanime dell’artista è stato ritrovato per terra verso mezzanotte. Sarebbe stato un amico a scoprirlo. Sul posto è arrivato immediatamente il personale sanitario, che però non ha potuto fare altro che constatare il decesso del 52enne. Dopo Kurt Cobain, se n’è andato un altro ‘pilastro’ del grunge, un altro artista che probabilmente non aveva mai assorbito i difetti della popolarità, perché la fama ha anche i suoi ‘nei’.

Nel 2002, senza vergognarsi, Chris Cornell parlò apertamente della sua dipendenza dalle pillole e dall’alcol. Tanta fama e tanti successi per il leader di band famose ma parecchie insoddisfazioni sul versante sentimentale. Dopo il naufragio del primo matrimonio, con Susan Silver, Chris sposò nel 2004 Vicky Karayiannis. I due, ispirati dalla loro forte filantropia, hanno fondato la Chris and Vicky Cornell Foundation, una fondazione che aiuta i senzatetto, i bimbi poveri e le vittime di abusi.

La morte di Chris Cornell ha lasciato incredulo il mondo del rock. Parenti, amici e colleghi non riescono a spiegarsi il motivo del gesto estremo. Intanto il Pointfest, un festival di St. Louis a cui dovevano partecipare, sabato prossimo, i Soundgarden è stato annullato.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.