Spezzata in due dall’ascensore ospedaliero: Rocio lascia tre figli

By | 21 agosto 2017

Siviglia, giovane mamma spezzata in due in ospedaleAveva appena partorito il suo terzo figlio, Triana, all’ospedale di Siviglia, in Spagna, ma il fato è stato veramente crudele nei suoi confronti. La giovane Rocio Cortes Nunez è stata spezzata in due dall’ascensore mentre si trovava sulla barella. Un decesso orribile e inaspettato, che ha lasciato sconvolti e devastati i parenti della puerpera spagnola. Il marito José è sbottato davanti ai microfoni di diversi media iberici: ‘Sono sconvolto, una vita non può finire così; questa volta è capitata a Rocio ma domani potrebbe essere un’altra persona. Mi sento un relitto umano’. A raccontare il modo in cui la 25enne è stata tagliata in due da quell’ascensore malfunzionante sono stati i parenti. Rocio, sulla barella, stava per essere stata trasportata dal secondo al terzo piano del nosocomio ma, a quanto pare, le porte dell’ascensore non si muovevano bene. Il padre della ragazza, dopo la tragedia, si è messo ad urlare: ‘L’hanno uccisa! Mia figlia è stata uccisa!’.

Pompieri in azione per oltre due ore

Non appena il barelliere dell’ospedale di Siviglia aveva mosso la barella su cui si trovava la Cortes Nunez, l’ascensore era tornato a funzionare. La giovane, però, era rimasta intrappolata e squarciata in due parti. Una morte terribile quella di Rocio. Sembra che l’ascensore fosse tornato a funzionare quando la barella non era completamente all’interno. I media locali hanno riferito che la povera 25enne è stata spezzata in due ieri, alle 14.30.

I vigili del fuoco avrebbero impiegato più di un paio d’ore per recuperare il cadavere di Rocio, intrappolato tra le porte dell’ascensore. Immagini degne di un film horror che i pompieri, i sanitari e i familiari della ragazza spagnola non potranno mai dimenticare. La madre ha affermato: ‘Il mio cuore ha perso un battito. Ho chiesto di mia figlia ma nessuno è stato in grado di dirmi nulla. Rocio aveva partorito alle 11 del mattino, quindi mi ero recata presto all’ospedale. Il personale dell’accoglienza mi aveva detto che era morta una ragazza, confermando poi che si trattava di mia figlia. Che morte crudele che ha subito!’.

Una scena simile a quelle di un film horror

Marina Alvarez, ministro della Salute regionale, ha spiegato che il barelliere aveva lasciato l’ascensore dopo aver spinto il pulsante per salire al piano superiore. All’inizio l’ascensore non si era mosso, poi aveva fatto un movimento insolito, tranciando la ragazza sulla barella. I testimoni hanno definito la scena come ‘qualcosa simile a un film horror’. Un operatore dell’ospedale spagnolo, che ha voluto mantenere l’anonimato, ha rivelato: ‘Se non avessero portato il neonato in un altro ospedale avrebbe fatto la fine della madre, perché solitamente i bimbi appena nati, anche se venuti alla luce con parto cesareo, vengono messi sul seno della madre’.

loading...

I vigili del fuoco, i medici, e i poliziotti, una volta arrivati sul luogo della tragedia, non hanno potuto fare nulla per salvare la vita della povera Rocio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *