Studentessa di giorno ed escort di notte: violentata da un cliente

By | 24 luglio 2017

Roma, studentessa escort violentata da un cliente: arrestatoUna notte terribile quella vissuta da una studentessa universitaria originaria della Romania che, per pagarsi gli studi a Roma, fa la escort di notte. Un cliente 33enne, dopo un appuntamento nella sua abitazione, nei pressi di Piazza Bologna, non solo non l’ha pagata ma l’ha violentata ripetutamente. L’angoscia, dopo una notte di sevizie, è terminata all’alba, quando la ragazza, dopo aver aperto la finestra del bagno, è riuscita ad arrampicarsi a uno stendino e saltare nel terrazzo dell’appartamento vicino. Subito le persone presenti in casa l’hanno soccorsa e condotta in ospedale. Poi sono state allertate le forze dell’ordine che, dopo la denuncia della studentessa, si sono recati nell’abitazione del trentenne, in via Catania, e gli hanno messo le manette. Una notte traumatica per una ragazza che fa la escort per pagarsi gli studi. Secondo le prime indiscrezioni, la 26enne era stata contattata dal 33enne su un sito web di incontri a pagamento. Dopo essere entrata nell’appartamento dell’uomo, però, è iniziato il tormento per la ragazza, terminato solo nelle prime ore di ieri mattina. Ora lo stupratore è in carcere, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Pensava fosse un cliente rispettabile, invece era un orco

All’inizio aveva pensato che il suo ‘cliente’ fosse una persona esimia, invece era un orco. Poco dopo essere entrata nella casa del 33enne, la studentessa è stata violentata da quell’uomo ben vestito. Per irretire quella ragazza, il trentenne aveva mentito. Le aveva detto persino di essere parente di noti professionisti romani. La studentessa romena non avrebbe mai immaginato che il cliente si sarebbe trasformato in un ‘mostro’. La ragazza è riuscita a sottrarsi alle ‘grinfie’ del bruto in modo estremo e rischioso: ha aperto la finestra del bagno ed è saltata nel terrazzo dei vicini avvalendosi di uno stendino. La giovane era completamente nuda e sospesa nel vuoto. Momenti tragici. Alla fine tutto è andato bene, o quasi. La ragazza difficilmente dimenticherà quella notte in un appartamento a pochi passi da Piazza Bologna. Si era recata in tale posto per ‘lavorare’, perché nessuno la può mantenere. La professione di escort, chiaramente non è una delle più sicure. Non si sa mai che tipo di cliente si trova.

Stupratore drogato

loading...

Dopo la tappa all’ospedale, la 26enne romena ha sporto denuncia, rivelando ai poliziotti del commissariato Porta Pia: ‘Mi aveva contattato per una prestazione sessuale e mi aveva lasciato il numero di cellulare. Era educato nei modi, poi quando ha chiuso la porta dell’appartamento è cambiato. Mi ha stretto i polsi con violenza, minacciando di uccidermi se non avessi fatto sesso gratis con lui’. Una notte piena di violenze e angherie, da cui la ragazza è riuscita a sottrarsi grazie alla forza della disperazione. Perché quell’uomo è diventato improvvisamente così brutale? La studentessa ha detto che, durante lo stupro, quell’uomo aveva assunto cocaina almeno tre volte.

Provvidenziale per la 26enne è stata una disattenzione del 33enne. Questo ha anche cercato di sfondare la porta del bagno ma, quando si è reso conto che la ragazza era riuscita a saltare nel terrazzo dei vicini, si è dato alla fuga. I poliziotti lo hanno rintracciato ed arrestato qualche ora dopo. La Polizia ha scoperto che il 33enne ha già precedenti per reati simili. Come mai, allora, era in libertà? Bella domanda a cui un italiano sa dare subito una risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *