Studentesse stuprate da due carabinieri? Versione da appurare

By | 8 settembre 2017

Firenze, Studentesse Americane Confessano di Essere State Stuprate dai CarabinieriDue studentesse americane si sono recate in Questura, di recente, ed hanno dichiarato di essere state stuprate da due carabinieri in servizio, a Firenze. Le giovani sostengono di aver notato i militari fuori da un locale. Sarebbero state avvicinate e invitate a salire sulla loro macchina. I carabinieri avrebbero poi offerto loro di riportarle a casa. Una volta arrivate nella loro abitazione, nel centro storico di Firenze, sarebbero state violentate. Un racconto tutto da verificare quello delle studentesse americane. Se gli abusi venissero confermati, sarebbero guai per i militari. Un fatto che non farebbe certamente bene alla nomea della Benemerita. Le giovani stranieri si sono presentate in Questura ieri mattina per sporgere denuncia. Lo stupro risalirebbe al 6 settembre 2017, quando i carabinieri erano stati chiamati per sedare gli animi in una discoteca a Piazzale Michelangelo.

Versioni poco chiare

Con la scusa di uno ‘strappo’ a casa, i carabinieri avrebbero abusato di due studentesse americane. E’ nauseante la rivelazione delle due giovani. I carabinieri erano arrivati a Piazzale Michelangelo insieme ad altri colleghi. La Procura ha deciso di sentire ancora una volta le giovani perché le loro versioni sono spesso contraddittorie e presentano punti poco chiari. Insomma, si tratta di versioni lacunose. Il dubbio che tutto sia stato inventato, insomma, è forte. Per ottenere maggiori dettagli e riscontri è stato disposto il sequestro dei vestiti indossati dalle studentesse al momento del presunto stupro. Lo svolgimento delle indagini è stato affidato agli agenti della Questura. I carabinieri del Comando provinciale si sono detti disponibili a collaborare per ricostruire l’esatta dinamica dell’episodio ed individuare i responsabili delle presunte violenze.

Sono entrate impaurite in Questura, ieri mattina, ed hanno dichiarato: ‘Siamo state violentate da due carabinieri’. Investigatori e Procura stanno lavorando alacremente per verificare al più presto la versione delle due studentesse statunitensi. In virtù del ‘privacy act’ il Consolato americano a Firenze non ha rilasciato commenti ma segue attentamente la storia.

Carabinieri stupratori a Roma

Se venissero confermati gli stupri, non sarebbe la prima volta che soggetti con la divisa abusano del loro potere per compiere atti osceni e vergognosi. Due anni fa, ad esempio, un vigile urbano e un carabiniere furono condannati per aver stuprato una donna (una 32enne arrestata per furto) nella caserma del Quadraro, a Roma. Francesco Carrara, il vigile, venne condannato a 4 anni di reclusione; il carabiniere Vincenzo Cosimo Stano invece a 4 anni e 20 giorni. Lo stupro in caserma risale al 2011. Altri due militari vennero processati. La storia venne alla ribalta dopo la denuncia della donna. Rivelò di essere stata violentata nella cella di sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.