Tomba di Gesù Cristo costruita per volontà di Costantino: scoperta ateniese

By | 30 novembre 2017

A Gerusalemme si trova il sepolcro dove venne riporto il corpo esanime di Gesù. Quanti anni ha tale tomba? 2000 circa, verrebbe da rispondere. In realtà non è così. Il sepolcro di Cristo venne edificato molto più tardi, nel IV secolo, per volontà del primo imperatore romano cristiano: Costantino. Lo dimostra un documentario della National Geographic intitolato ‘Il Sepolcro di Gesù: Miti e Misteri’. Gli scavi effettuati da un team di archeologi del Politecnico di Atene hanno messo in evidenza che quel complesso sepolcrale attorno al luogo ove, secondo varie testimonianze, venne sepolto Gesù, fu costruito successivamente alla morte del Nazareno.

Complesso sepolcrale risale al IV secolo d. C.

Svelato un grosso mistero sulla tomba di Gesù Cristo. Il sepolcro risale a circa 1700 anni fa.

Gli esperti ateniesi hanno esaminato campioni di malta presi dalla Basilica del Santo Sepolcro di Gerusalemme ed hanno constatato che il complesso sepolcrale di Gesù sarebbe stato realizzato nel 345 a. C. su ordine dell’imperatore Costantino.

La Basilica del Santo Sepolcro di Gerusalemme è stata sottoposta a saccheggi e violenze di ogni tipo. A danneggiarla, nel corso degli anni, ci sono stati anche i terremoti.

Tomba di Gesù devastata e poi ricostruita

Nel 1009 la Basilica venne letteralmente devastata e, anni dopo, ricostruita.

Diverse fonti storiche dicono che il luogo dove venne riposto il corpo di Gesù Cristo, dopo la crocifissione, venne scoperto e benedetto nel 326 d. C. dai romani. In quel luogo sorgeva un tempio romanico, che  poi venne disintegrato.

Prima dell’indagine accurata del pool di ricercatori di Atene, si riteneva che il complesso sepolcrale di Gerusalemme non avesse più di 1000 anni. Dall’esame di porzioni di malta, invece, si evince che quella tomba risale al IV secolo d. C., all’epoca dell’imperatore di Costantino.

E’ veramente quella la tomba di Gesù?

Il gruppo di studiosi ateniesi, durante gli scavi, hanno avuto l’onore di aprire, dopo secoli,  quella che si ritiene la tomba di Gesù. Non ci sono prove certe infatti che quella sia veramente la tomba del Nazareno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *