Usa, Cassandra dice basta a sedute di chemio: giudici impongono terapia

By | 9 gennaio 2015

La storia della 17enne Cassandra, ragazza americana malata di cancro, sta facendo il giro del mondo. La giovane ha deciso di dire basta alle sedute di chemio ma i giudici della Corte suprema del Connecticut, stato dove risiede, le hanno imposto di continuare i trattamenti.

I magistrati americani ritengono Cassandra “incapace di intendere e di volere”, dunque non sarebbe consapevole della sua decisione, indubbiamente delicata.

Cassandra ha scoperto di avere un terribile linfoma di Hodgking qualche mese fa. I medici sostengono che la 17enne, se si sottopone a sedute di chemio, ha l’84% di probabilità di restare in vita.

“La Corte ha autorizzato le strutture ospedaliere a prendere le necessarie decisioni mediche in vece della paziente”, recita la sentenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.